Scandalo ripescaggi in serie B. La storia recente di un torneo che dopo questa estate non è più credibile.

Scandalo ripescaggi: cosa è successo negli ultimi anni

2004-05 – GENOA primo in classifica declassato all’ultimo posto per illecito sportivo nella partita casalinga con il Venezia. PERUGIA e TORINO fallite per dissesto economico-finanziario e riammesse alla C e alla B

2008-09 – Inizia il malcostume delle irregolarità amministrative: ASCOLI penalizzato di un punto per non aver versato gli stipendi di tre mesi ai giocatori; TREVISO e AVELLINO punite per irregolarità amministrative di uno e due punti e retrocesse sul campo.

2009-10 – ANCONA fallito dopo aver scontato  2 punti di penalizzazione per violazione delle norme Covisoc; CROTONE penalizzato di 2 punti per irregolarità amministrative; SALERNITANA penalizzata di 6 punti per illecito sportivo (partita del campionato precedente di Serie C con il Potenza)

2010-11 – ASCOLI penalizzato di 6 punti per inadempienze Covisoc

2011-12  – ASCOLI penalizzato di 7 punti per inadempienze amministrative  e responsabilità oggettiva nelle accuse mosse ai calciatori Sommese e Micolucci nell’inchiesta calcio scommesse. BARI penalizzato di 6 punti per problemi con pagamenti di stipendi e versamenti Irpef. JUVE STABIA penalizzata di 4 punti per inadempienze amministrative e illecito sportivo (partita del campionato precedente di serie C con il Sorrento). CROTONE penalizzato di 2 punti per inadempienze amministrative.

2012-13 – la stagione record con la bellezza di 24 punti di penalizzazione inflitti a 8 squadre. BARI 7 punti, GROSSETO 6, NOVARA 3, MODENA, REGGINA, CROTONE 2, ASCOLI e VARESE 1.

Leggi anche:  Caos Serie B: porta chiusa ai ripescaggi

2013-14 – SIENA 8 punti di penalizzazione per contributi Inps e Inail non versati e inadempienze verso Covisoc. BARI 4 punti di penalizzazione. REGGINA 1 punto di penalizzaione

2014-15 – CATANIA declassato all’ultimo posto per aver illecito sportivo in 5 partite. BRESCIA penalizzato di 6 punti. VARESE penalizzato di 4 punti

2015-16 – LANCIANO penalizzato di 4 punti. NOVARA penalizzato di 2 punti per inadempienze Covisoc.

2016-17 – LATINA e PISA 4 punti di penalizzazione per inadempienze Covisoc. AVELLINO penalizzato 2 punti a seguito di presunti illeciti sportivi del 2013-14. BENEVENTO penalizzato di 1 punto per violazioni Covisoc (in questa sentenza del Tribunale Federale Nazionale vi è una penalizzazione anche per il CATANIA che ai tempi faceva la serie C sempre per violazioni Covisoc)

2017-18 – BARI e CESENA falliti. AVELLINO estromesso dal campionato.

Leggi anche Scandalo ripescaggi in B: la rabbia di Tiramani

Ripescaggi in Serie B: vince chi ha violato le regole

VAI ALLA HOME PER LEGGERE IL RESTO DELLE NOTIZIE