Scandalo ripescaggi in serie B. Tiramani fa appello a Lega Calcio e Figc: Pro Vercelli pulita, allargate il campionato a 24 squadre

Scandalo ripescaggi in B: ipotesi 24 squadre

Nell’estate più drammaticamente patetica del calcio italiano, con squadre cancellate per debiti e inadempienze varie, squadre “perdonate” nonostante plusvalenze farlocche ascritte a bilancio e promozioni messe a rischio per messaggini cretini su whatsapp, quel che lascia a bocca aperta gli sportivi di mezza Europa è quanto sta accadendo in Serie B.

Lo scandalo dei ripescaggi, figlio di ingerenze esterne che hanno voluto il Catania e il Novara riammessi al campionato nonostante partite comprate (i rossazzurri) e problemi gestionali (i gaudenziani), ha penalizzato chi ha sempre agito in maniera oculata con gestioni economiche corrette e conti in regola. Stiamo parlando della Pro Vercelli di Massimo Secondo. Il presidentissimo aveva come sempre ragione quando predicava prudenza nelle spese di mercato e veniva criticato dai soloni della tifoseria: ha preferito tenere i bilanci in attivo pensando che alla fine questa politica avrebbe pagato. In un mondo calcistico serio sarebbe stato così: in questo carrozzone senza più alcuna credibilità che è la nostra Serie B, invece no…

Gli onesti pagano dazio

Gli onesti pagano dazio al potentato e la Pro, più trasparente dell’aria, finirà per rimanere in serie C. Ma forse è meglio così: meglio stare fuori da una categoria che annovera situazioni melmose, una categoria che “premia” il Catania, che tre anni fa veniva retrocesso d’ufficio per aver comperato non una ma cinque partite del torneo di B 2014-15.

Leggi anche:  Un gol per Pediatria: volata finale

Il deputato della Lega Nord Paolo Tiramani, tifoso arrabbiato delle Bianche Casacche, fa questo appello a Lega e Figc: allargate il campionato a 24 squadre per ammettere anche la Pro Vercelli, come è successo nel 2003-04 quando per una infinita querelle successiva alla partita tra Catania e Siena alla fine vennero riammessi gli etnei. Dopo 46 giornate vennero promosse in A Palermo, Livorno, Cagliari, Messina, Atalante e Fiorentina.

Scrive Tiramani:

 “La Pro Vercelli che si è sempre contraddistinta per trasparenza e bilanci in ordine non può pagare per un sistema di ripescaggi cervellotico e ingiusto. Per superare il caos e l’empasse venutosi a creare per i ripescaggi in serie B in seguito al fallimento di alcune squadre della sere cadetta sarebbe infatti opportuno allargare il campionato di serie B a 24 squadre. E’ questa la proposta che la Lega fa alla Figc. Criteri soggettivi di ripescaggio non fanno altro che creare ingiustizie. La Pro Vercelli dal canto suo inoltrerà un ricorso al collegio di giustizia del Coni ma ci sembra opportuno che si intervenga a monte per non discriminare un club che ha nel suo palmares ben 7 scudetti e una gestione societaria in linea con i parametri economici richiesti”.