KO Pro Vercelli: battuta 2-1 ad Alessandria. Fatali i minuti dal 13° al 18° del primo tempo.

KO Pro Vercelli: battuta 2-1 ad Alessandria

ALESSANDRIA 2
PRO VERCELLI 1

RETI: st 13′ Panizzi (A), st 18′ Santini rig. (A), st 45′ Comi (PV).

ALESSANDRIA (4-3-2-1): Cucchietti, Gemignani, Sbampato, Prestia, Badan (st 11′ Panizzi), Checchin, Gazzi, Maltese, Sartore (st 1′ Santini), Bellazzini (st 11′ Tentoni), De Luca. A disp.: Pop, Agostinone, Zogkos, Scatolini, Gerace, Gjura, Akammadu, Coralli, Rocco. All.: Colombo.

PRO VERCELLI (3-5-1-1): Nobile, Berra, Milesi, Auriletto, L. Gatto (st 16′ Foglia), Bellemo (st 16′ Comi), Sangiorgi, Mal, Iezzi, Emannuello (pt 14′ M. Gatto) (st 28′ Schiavon), Morra (st 16′ Gerbi). A disp.: Moschin, Merio, Rosso, Grillo, Volpe, Pezziardi, Crescenzi. All.: Grieco.

ARBITRO: Cipriani di Empoli. Guardalinee: Buonocore di Marsala e Testi di Livorno.

ESPULSI: st 17′ Auriletto (A) per doppia ammonizione.

AMMONITI: Badan, Prestia, Santini (A), Auriletto (PV).

NOTE: Angoli: 0-2. Recupero: pt 2′, st 5′.

ALESSANDRIA (mzf) Moccagatta killer per la Pro Vercelli. In dieci giorni la squadra di Grieco subisce un altro ko. Dopo il 3 a 0 con la Juventus arriva il 2 a 1 con l’Alessandria nel recupero della ventesima giornata. Non è bastato il quarto gol in campionato di Comi al 90′. Decisivo il colpo del ko tra il 13′ e il 18′ della ripresa firmato dai neo entrati Panizzi e Santini su calcio di rigore. Meglio la Pro Vercelli fino al 10′ della ripresa con due nitide occasioni non sfruttate: la prima di Mal con miracolo di Cucchietti, la seconda con un diagonale di Max Gatto sul fondo. A quel black out di 5 minuti con vantaggio di Panizzi con un diagonale che tocca anche il palo, poi calcio di rigore di Santini concesso per un fallo di mano di Auriletto, che nell’occasione viene anche espulso per doppia ammonizione. Nel finale non è bastato il diagonale sotto il sette di Comi servito da un filtrante meraviglioso di Foglia. Termina 2 a 1 per l’Alessandria e la Pro Vercelli manca l’occasione di agguantare il Pisa al terzo posto. Ora l’occasione di riscatto sarà sabato alle 14.30 con la trasferta di Cuneo dell’ex allenatore Cristiano Scazzola.

Leggi anche:  Club Forza Pro: trasferta a Como, il programma

Le dichiarazioni di Grieco

ALESSANDRIA (mzf) Al termine della sconfitta con l’Alessandria arrivano le parole di mister Grieco in conferenza stampa: «Avrei firmato per concedere solo cinque minuti all’Alessandria. Per il resto siamo stati squadra. Sono contento per la prestazione, non per il risultato. Anche dopo l’espulsione siamo rimasti uniti segnando verso la fine». Riguardo alle assenze e alla perdita di Emmanuello dopo un quarto d’ora: «Non cerco alibi e non parlo di assenti. Faccio i complimenti alla linea giovane che sta rendendo oltre le aspettative compreso stasera. Su Emmanuello non è stato fischiato nemmeno il fallo. Non dico un intervento cattivo, un fallo di gioco che mi ha costretto a un cambio forzato e a perdere un’altra pedina importante nel nostro scacchiere. E’ un momento negativo». Dopo il primo gol subito Nobile è stato contestato dai tifosi: «Tutte le volte ci ha messo una pezza e per noi è stato importante. Tommaso sta facendo un ottimo campionato». Sabato c’è il Cuneo dell’ex Scazzola e tra i convocati tornerà sicuramente capitan Mammarella, che ad Alessandria ha scontato il turno di squalifica: «La speranza è quella di recuperare almeno Germano. Sicuramente almeno per sabato non ci sarà sicuramente Emmanuello e Auriletto».