Amatori Vercelli straordinario, capolista sconfitta

Amatori Vercelli da favola, Sandrigo fermato

Una serata straordinaria per l’Amatori Vercelli che sconfigge la capolista Sandrigo al Pala Pregnolato (8-7) al termine di una partita dai mille volti e vietata ai malati di cuore. I gialloverdi hanno giocato un match ad altissimo livello, mettendo in mostra schemi, grinta, determinazione, voglia di vincere. Unica pecca quella di non aver saputo amministrare un vantaggio che a pochi minuti dalla sirena finale poteva far dormire sonni tranquilli. Invece, De Pietri e compagni hanno voluto complicarsi le cose, permettendo ai veneti di sfiorare un pareggio che sarebbe stato del tutto immeritato per quanto visto in pista.

Primo tempo da incorniciare

Pronti, via e il Sandrigo gela il pubblico di fede gialloverde, passando in vantaggio dopo appena 14″. L’Amatori però è altra cosa rispetto a qualche settimana fa. La cura Marzella si vede e i giocatori in pista non subiscono il contraccolpo, pareggiando con Luca Rigon e passando in vantaggio con Alex Raffaelli. Il Sandrigo dimostra di non essere capolista per caso e pareggia a metà della frazione. Ma Andrea Perroni e uno scatenato Raffaelli riportano i gialloverdi avanti. Un primo tempo da incorniciare, quello giocato dall’Amatori.

Leggi anche:  Museo Leone: le visite "di una volta" con il progetto Dedalo

Ripresa da cardiopalma

Nel secondo tempo il Sandrigo, come nelle aspettative, prova a rimontare, giocando anche “sporco”, ma i gialloverdi sono in serata di grazia. Le emozioni fioccano: Brendolin dopo 41″ riporta sotto gli ospiti; una doppietta di Raffaelli e una rete di Matteo Farina fanno volare l’Amatori, per un parziale inequivocabile di 7-3. A questo punto l’esperienza del Sandrigo e una condotta di gara approssimativa del direttore di gara rischiano di regalare ai tifosi vercellesi la beffa. I veneti si avvicinano fino all’8-7, con un break di 4-1. A 13″ dalla sirena finale usufruiscono anche di un rigore ma Valls è magistrale nel neutralizzarlo. Apoteosi gialloverde con Marzella e patron Tarsia sotto la curva a ringraziare un pubblico che per l’ennesima volta si è dimostrato di categoria superiore. Ora ci saranno due trasferte consecutive che diranno molto sulle reali potenzialità dell’Amatori. Ma se i vercellesi sono quelli visti stasera, allora ci sarà davvero da divertirsi fino all’ultimo secondo dell’ultima giornata.