Raccolta plastica Stefano Pasquino, presidente della commissione Ambiente, sottolinea il suo punto di vista.

Raccolta plastica la posizione di Pasquino

«Premesso che sono stato tra i promotori della raccolta differenziata come Presedente della Commissione Ambiente di Vercelli dal 2004 e quindi valuto positivamente ogni impegno finalizzato a migliorare la raccolta differenziata – esordisce – ritengo non veritiero il comunicato stampa di Pd e Cambia Vercelli nel quale si afferma che non sono state sollevate osservazioni. In Commissione ambiente svoltasi il 3 ottobre ho sollevato perplessità su almeno tre punti».

I costi

«ASM ha presentato un progetto triennale per la raccolta spinta della plastica con relativi costi, che non ritengo reali. Al riguardo, sembra che i primi a non credere al progetto siano proprio gli amministratori di ASM , infatti, nonostante 40.000 Euro previsti a budget per la campagna di comunicazione (la raccolta differenziata spinta è legata ai comportamenti delle persone), ASM ha presentato costi invariati per tre anni – prosegue Pasquino – Tutti sappiamo che dopo un periodo di rodaggio, è naturale che la raccolta della plastica pulita non si esegua ogni settimana, ma almeno ogni due settimane con conseguente riduzione di personale e mezzi».

Leggi anche:  Intercultura Vercelli presenta i progetti all'estero

La copertura

«Ho richiesto che la copertura finanziaria del progetto che Assessore Coppo dice di avere tramite il mancato gettito degli sconosciuti alla TARI (ad oggi circa 130.000 Euro, ha riferito Coppo), dovrà essere garantita con altre voci di spesa se non vi sono garanzie d’incasso sulla TARI nel bilancio triennale – conclude Pasquino – Ho sostenuto che quanto proposto da ASM fosse messo ai voti e presentato in consiglio comunale, ma questo iter è stato bocciato dal Sindaco e dal Presidente della I Commissione (pertanto la V Commissione non ha approvato nulla)».