Raccolta differenziata: Campominosi bacchetta Atena-Asm. “Non voterò il bilancio se non migliorerà il servizio”.

Raccolta differenziata: Campominosi bacchetta Atena-Asm

Il consigliere comunale di Vercelli  Paolo Campominosi chiede al Sindaco e all’amministrazione comunale di mettere in riga Atena-Asm circa sull’efficienza del ritiro della differenziata, lamentando che da mesi la problematica è stata resa nota ma non si è fatto nulla e il call center dell’azienda continua a dare risposte evasive a chi swi lamenta del mancato ritiro. Se non verrà trovata una soluzione in tempi brevi il consigliere annuncia che voterà contro il bilancio.

Il comunicato

“Sono dispiaciuto, ma non stupito di quanto appreso ieri dai servizi che dimostrano coma sia effettuata la raccolta “differenziata” delle cassette di legno, plastica e cartone, da parte di Atena-Asm.

Analoga segnalazione avevo, infatti, reso lo scorso mese al Presidente Sandro Baraggioli. Il Presidente, invece di esaminare con obbiettività la situazione, ha preferito nascondere la testa sotto la sabbia, addossando le colpe all’Operatore, dicendomi che sarebbe stata una cosa da “licenziamento immediato”.

“Addossano la colpa agli addetti”

“Purtroppo, il modus operandi dell’Azienda è questo, addossare le colpe agli Addetti alla raccolta.
L’ultimo esempio è di ieri, su una pagina di Fb: una Signora si è lamentata del mancato ritiro dei cassonetti nel proprio condominio, in una zona che più volte gli Operatori hanno segnalato ai responsabili in quanto non ci sono le condizioni di sicurezza per lavorare.

Chiamato il call center, l’interessata si è sentita rispondere: non hanno raccolto perchè gli Addetti cambiano spesso e non conoscono bene la zona”.

La Partecipata è gestita come un banco di beneficenza

“Finchè qualcuno pensa di poter gestire una Partecipata comunale come se fosse un banco di beneficenza e poi chiudere un occhio sui disservizi, la situazione non cambierà mai.

Mi aspetto una presa di posizione netta da parte del Sindaco che, nonostante le continue segnalazioni, da mesi fatte da me e altri Consiglieri di maggioranza, ha sempre difeso l’operato del Consiglio di Amministrazione di Asm e del settore Igiene ambientale.

Insieme ad altri Consiglieri Comunali ho già chiesto un segnale chiaro di discontinuità, di dissociazione del Comune da simili comportanti, con la revoca dei Consiglieri di Amministrazione di Asm di nomina comunale. La risposta è stata negativa”.

“Non si può andare avanti così”

“Per rimarcare con forza che così non si può andare avanti, già nello scorso Consiglio Comunale di febbraio mi sono astenuto sulla proposta di conferma della tariffa Tari e, soprattutto, ho votato contro il Pano Finanziario di Asm.
In assenza di quei chiari provvedimenti ormai non più differibili, voterò contro il prossimo Bilancio”.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE