Maura Forte non cambia linea. Di nuovo un appello a fare il bene per Vercelli.

Maura Forte non cambia linea

Nella ricostruzione del  momento politico di Vercelli mancava un tassello… si era persa nel putiferio di e-mail che riceviamo ogni giorno, quella con le dichiarazioni del Sindaco Maura Forte poche ore dopo il Consiglio Comunale saltato. Rimediamo.

“Premetto una considerazione di natura “tecnica”: ho letto che alcuni Media hanno sottolineato la mia assenza stamattina in aula consiliare.
Devo ricordare che il sindaco non conta per il raggiungimento del numero legale per aprire le sedute. Quindi ero semplicemente nel mio ufficio a lavorare.

Nel merito, non posso che prendere atto delle assenze che oggi hanno determinato il mancato svolgimento di un Consiglio Comunale che aveva all’ordine del giorno atti deliberativi destinati alle fasce sociali più deboli e non solo (addizionale IRPEF, regolamento TARI, tariffe mense scolastiche ecc.) e propedeutici al bilancio 2018 che vedrebbe a Vercelli l’apertura di diversi cantieri, il miglioramento della viabilità e l’arrivo in Città di milioni di euro in contributi.

Leggi anche:  Polioli Vercelli: siglato l'accordo

Mi meraviglia pure che sia sostanzialmente stato vano – almeno in parte – l’appello che le forze sindacali hanno rivolto nei giorni scorsi a tutti i Consiglieri Comunali sottolineando l’importanza dell’approvazione delle tariffe dei servizi sociali e dei servizi pre e post scuola e trasporto. “Si tratterebbe – si legge nella nota delle OO.SS. CGIL, CISL e UIL provinciali – del primo intervento strutturale e complessivo, dopo anni di interventi a “spot”, a favore dei bisogni della parte meno abbiente e più in difficoltà della Città di Vercelli”.

Ritengo di non dover aggiungere altro alle preoccupazioni espresse dai Sindacati e naturalmente effettuerò con estrema rapidità le mie verifiche di carattere politico riservandomi di assumere le decisioni conseguenti per il bene della Città, augurandomi che non vengano gettate alle ortiche le buone opportunità per cui questa Amministrazione ha lavorato in questi anni e che sono in arrivo”.

Leggi anche la replica di Massa.

“Sindaca dimettiti” Massa e Comella alla carica