Festa della Lega Vercelli: partecipano centinaia di persone. Sabato 22 settembre oltre 400 c0mmensali al Bocciodromo di Porta Torino, prestigiosi ospiti politici.

Festa della Lega Vercelli: partecipano centinaia di persone

Le premesse erano state burrascose, con il Comune che in un primo tempo non aveva concesso la sede del bocciodromo di via Monte Bianco, tornando però sui suoi passi dopo la polemica. Poi tutto si è volto al meglio.

La due-giorni di sabato e domenica (ancora in corso mentre pubblichiamo il post) ha visto un eccezionale successo con il pienone di cittadini di Vercelli e Provincia.

La Festa Provinciale della Lega è stata organizzata interamente dalla Sezione di Vercelli. Protagonisti i suoi sostenitori e militanti. In collaborazione con lo staff dell’Asd Bocciofila Porta Torino che dalla sua ha l’esperienza della “Sagra della Polenta e Merluzzo”.

Tra Sagra e punto politico

La festa è stata un connubio tra efficienza (più di 400 persone la prima serata), organizzazione, buon cibo e tanta buona politica.

Hanno presenziato diversi ospiti politici: dal Segretario Cittadino Giancarlo Locarni, che è stato l’organizzatore, coadiuvato dall’instancabile Responsabile Organizzativo Gianpiero Borzoni. Borzoni ha regalato una maglietta celebrativa da portare a Mattero Salvini. Il Ministro dell’Interno era stato invitato ma la nutrita agenda di impegni gli ha impedito di esserci.

“Il Pd ha steso Vercelli, ci vuole un cambiamento”

Ha aperto la serie di interventi il capogruppo in Consiglio Comunale, Alessandro Stecco, che ha fatto il punto sulla disastrosa situazione di Vercelli dopo 4 anni e mezzo di amministrazione del centro-sinistra e ha richiamato alla necessità di un cambiamento radicale nel modo di amministrare la Città.

In particolare ha difeso la scelta di fare una Festa cosi’ importante in un rione periferico come messaggio chiaro che non esiste solo il Centro della Città ma sia necessario non dimenticare tutte i rioni di Vercelli.

Leggi anche:  Palestra Bertinetti: "Dalla Giunta Corsaro nessuna polemica, solo fatti"

A seguire il Segretario Provinciale e Deputato On. Paolo Tiramani, che ha dichiarato come Vercelli sia assolutamente male amministrata e la stragrande maggioranza dei cittadini si aspetti un cambiamento.

La Lega in Piemonte, al Governo e in Europa

E intervenuto poi l’On. Riccardo Molinari, Segretario della Lega Piemont e Capogruppo alla Camera dei Deputati, che con un appassionato intervento ha descritto il lavoro politico capillare che con la Lega si sta facendo in Piemonte oltre che a Roma e Bruxelles, per dare risposte concrete ai bisogni dei cittadini.

Molinari ha dichiarato che la Lega ha di fronte ora i tre appuntamenti delle Europee, delle Regionali del Piemonte, e delle Amministrative del Comune di Vercelli, dove “la Lega intende tornare a governare dopo i disastri del PD”.

Le Conclusioni sono state lasciate all’Eurodeputato Angelo Ciocca che ha ricordato le molte contraddizioni di un’Europa fatta più per i banchieri che per le persone comuni, e le molte battaglie per la difesa dell’agroalimentare italiano ed in particolare del nostro riso, che è il fondamento dell’economia di questa parte del nostro paese.

Presenti sul palco anche gli On. Giglio Vigna, Cristina Patelli e i Sindaci del Vercellese Botta, Tambornino e Baglione come testimonials della buona politica.

Altri ospiti di riguardo

Nella serata di domenica in programma gli interventi del Ministro dell’Istruzione Bussetti, il Sindaco di Novara Canelli e dell’On. Gusmeroli, i referenti del Movimento Giovani Padani, oltre a Tiramani.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE