Elezioni Comunali 2019: l’appello di Maura Forte. Il Sindaco uscente illustra i risultati dell’amministrazione e i progetti per il futuro.

Elezioni Comunali 2019: l’appello di Maura Forte

Leggi anche: Comunali Vercelli 2019: La lista Pd per Maura Forte

Comunali Vercelli 2019: La lista Vercelli con Maura Forte

Comunali Vercelli 2019: Italia in Comune si presenta

Abbiamo ereditato nel 2014 un Comune con difficoltà enormi di carattere finanziario che hanno causato ripercussioni gravi sulle possibilità di svolgere persino le attività quotidiane. In cinque anni di buona amministrazione siamo riusciti non solo a non aumentare imposte e tasse, ma anzi a diminuirle e contemporaneamente abbiamo risanato il bilancio.
Nonostante la partenza estremamente difficoltosa, la nostra attenzione per Vercelli è stata costante a partire dall’obiettivo – oggi decisamente a buon punto – di risolvere il problema occupazionale, da cui dipendono la vita e il benessere di una Città: senza stipendi null’altro conta ! Con i posti di lavoro si può pensare a tutto il resto. Bene: Amazon ha totalizzato sinora 500 posti di lavoro a tempo indeterminato e i prossimi 1.500 posti dell’azienda francese APRC sono in arrivo. La serietà di questa operazione è certificata dalle prese di posizione delle organizzazioni sindacali, delle associazioni di categoria e da Confindustria Piemonte e Confindustria Novara Vercelli che proprio in questi giorni hanno stipulato una convenzione con coloro che qualcuno ha sdegnosamente e incredibilmente chiamato “i signori di Lione”. Io non so se e quanto siano “signori”, so che porteranno a Vercelli un numero di posti di lavoro che non ci ricordiamo dagli anni ’70 e questa per me è la cosa più importante !
Nonostante le difficoltà economiche abbiamo realizzato una ricca attività culturale sebbene avessimo a bilancio ogni anno, per questo settore, un quarto rispetto alla precedente amministrazione. Il forte coinvolgimento delle realtà territoriali, Musei, Università, Arcidiocesi, Associazioni ci hanno portato ad eventi importanti vissuti intensamente dalla nostra città. Tra queste la mostra Biennale Italia Cina, Gaudenzio, ed oggi la Magna Charta nell’ambito delle celebrazioni per gli 800 anni del S. Andrea, con molti visitatori italiani e stranieri, giunti oggi ad oltre 15 mila.
Ho citato la Cultura subito dopo l’occupazione in quanto proprio sulle bellezze architettoniche della nostra Città, sui nostri Musei, sulla presenza dell’Università possiamo continuare a costruire un’economia positiva che proprio in questi giorni ha trovato riscontro sui media nazionali e che – questo ci fa enormemente piacere – è rilevata dal mondo del commercio. Il turismo a Vercelli è possibile e la nostra attività aiuta proprio questo settore. Noi ci crediamo e continueremo a promuovere tutte quelle manifestazioni e iniziative che intorno al turismo crescono. Abbiamo una Città che emoziona. Compito nostro è valorizzarla e farla conoscere come abbiamo cominciato a fare in questi anni e come riusciremmo nel prossimo futuro grazie non tanto alla componente finanziaria quanto agli ottimi rapporti che abbiamo costruito in questi cinque anni sia in Italia che all’estero.
Una Città che vuole accogliere turisti, ma non solo, deve attrezzarsi con infrastrutture che possano essere utili a chi, appunto, è qui per svago e anche per motivi professionali. Così abbiamo dato corso a quella evoluzione di Vercelli in Smart City, inglesismo che sintetizza una Città pronta a servirti, a partire dalla disponibilità della fibra ultraveloce per i collegamenti internet ai pali “intelligenti” che non si limitano a sostenere le lampadine dell’illuminazione pubblica, ai nuovi parcheggi, alle colonnine per la ricarica delle auto elettriche, ai sistemi multimediali che illustrano i nostri monumenti e così via.
Chi vive e chi frequenta Vercelli vuole farlo tranquillamente e in massima sicurezza. Bene: la nostra Città è oggi considerata come una delle città più sicure del Piemonte e dell’Italia. Lo dice l’ISTAT: nel 2018 i reati a Vercelli sono scesi dell’8%, con una diminuzione record dei furti che sono scesi del 14%.
Noi intendiamo potenziare la rete di telecamere che già oggi ne annovera 200 e realizzeremo il controllo di tutte le entrate della Città. Siamo già riusciti ad aumentare il numero degli agenti della Polizia Locale e proseguiremo in tal senso.
Daremo la massima collaborazione alle Istituzioni per realizzare il progetto di trasferimento del tribunale alla caserma Garrone, sede oggi più adatta.
Sullo sport siamo intervenuti affrontando ristrutturazioni di impianti che erano in attesa da trent’anni, abbiamo “resuscitato” il campo Bozino e siamo stati nominati Città Europea dello Sport 2019.
Solo vicende legate alle aziende che si erano aggiudicate l’appalto hanno impedito la realizzazione della piscina coperta che sarà comunque a disposizione dei Vercellesi nel prossimo inverno.
La nostra attenzione per il mondo della Scuola si è espressa prima di tutto con le necessarie ristrutturazioni e gli interventi sugli edifici per renderli prioritariamente sicuri e confortevoli per insegnanti e ragazzi. In futuro: insisteremo nella promozione di nuovi corsi di laurea e completeremo il progetto della Piazza del Sapere, nell’area dell’Antico Ospedale, come luogo per eventi e condivisione di momenti di studio e di ricerca.