Prosegue il duello a distanza ad alte sfere sul Treno ad alta velocità che un giorno (forse) collegherà in primis Torino e Lione e poi le due città al resto d’Europa in modo da agevolare in particolare lo scambio di merci e ridurre il traffico su gomma.

Di Maio: “La Lega era No Tav

L’ultima bordata del vicepremier penstastellato Luigi Di Maio è arrivata ieri, diretta all’omologo lumbard Matteo Salvini (ma anche al premier Conte):

“La Lega era No Tav: c’è stato un momento in cui era contraria alla Torino-Lione, poi ha cambiato idea. Ma da sola non ha i numeri per farla passare: dovrà chiedere i voti del Pd, ma poi dovrà spiegarlo ai suoi elettori… Come dico sempre: non si tratta tanto di vincere, dipende soprattutto da come vinci”.

La manifestazione di sabato in Val Susa

Intanto non s’è ancora affievolita l’eco della manifestazione di sabato che vi abbiamo raccontato con dovizia di particolari:

Leggi anche:  Fratelli d'Italia: al via la conferenza programmatica

Manifestazione No Tav: un poliziotto ferito negli scontri

No Tav, l’attacco e le prime reazioni della politica

No Tav, l’attacco al cantiere IL VIDEO ESCLUSIVO

No Tav, il corteo di protesta verso il cantiere LA GALLERY

Tav, il presidente regionale Cirio soddisfatto per l’apertura del Governo sull’opera