Degrado Vercelli: discarica pazzesca in città. La Lega rilancia la denuncia dei cittadini su via Martiri del Kiwu.

Degrado Vercelli: discarica pazzesca in città

Basta aver la pazienza di andarsele a cercare e la vicinanza alla popolazione ed emergono situazioni di degrado incredibili. La Lega ogni tanto diffonde le immagini e segnala le situazioni. Ecco cosa hanno trovato in via Martiri del Kiwu.

La Lega pressa sul decoro urbano

Mentre alcune forze politiche cittadine continuano a cercare la polemica sterile ed inopportuna nonché fine a se stessa e mentre dobbiamo prendere atto della solerzia con cui il sindaco Maura Forte, si impegna per evidenziare, anche tramite social, i lavori di manutenzione del verde pubblico, aggiungiamo noi ironicamente dopo quattro anni si sono accorti che vi erano intere aree simil giungla, dobbiamo assistere al fatto che il degrado cittadino non cessa a presentarsi e nel contempo non vi è soluzione positiva per combatterlo.

Ci sono gli incivili ma il Comune non fa nulla

Che vi sia una quota parte di cittadini che con l’educazione civica non centrino nulla, per maleducazione e menefreghismo, resta acclarato ma che le istituzioni sembrerebbero non interessarsene ci sembra quantomeno fuori luogo. Affermiamo questo dato che dopo aver visto, finalmente, iniziare una sorta di manutenzione a viali e strade cittadine, non possiamo non notare che da diversi mesi vi sono situazioni di degrado ambientale. Come si può dedurre dalla fotografia in allegato, in via Martiri del Kiwu, tale degrado è persistente da almeno sei mesi.

Leggi anche:  Gattile a soqquadro: le reazioni politiche

Possiamo affermare questo visto le segnalazioni di molti cittadini avvenute nel recente passato. Se dapprima abbiamo voluto dare la giustificazione legittima di un possibile trasloco o quant’altro, con il passare del tempo ci pare evidente che così non è.

Ci domandiamo se ci accorgiamo solo noi di tali situazioni. Perché se è vero come è vero che vi sono cittadini con scarso senso civico resta altrettanto vero che la maggior parte sono cittadini che tale senso l’hanno sempre avuto e non rimane corretto che quest’ultimi paghino in senso di convivenza forzata a tale mancanza di educazione civica.

Speriamo sia solo una svista

Ora auspicando che sia una svista temporale da parte di chi dovrebbe essere preposto al controllo per tale situazione degradante, ci domandiamo se non sia il caso di intervenire se non per campagna elettorale prolungata, almeno per rispetto di quella maggioranza silente che ha nella sua normalità quotidiana il senso è l’educazione civica opportuna. Auspicando una pronta presa in carico della criticità, auspichiamo altresì che avvenga un continuo monitoraggio di tutti i quartieri cittadini, dato che la città è di tutti e non può essere ostaggio di tali situazioni. Proprio per questo esortiamo il sindaco e la sua giunta ad essere più solerti, non ne gioveranno a livello elettorale ma sicuramente ne gioverà la cittadinanza in toto”.

Gian Carlo Locarni

Segretario cittadino Lega Salvini Premier