Consiglio Comunale: altra fumata nera per le surroghe. Continua il braccio di ferro, attività bloccata.

Consiglio Comunale: altra fumata nera per le surroghe

Il Consiglio Comunale riunito nel primo pomeriggio di giovedì 29 marzo sta riproponendo la stessa contrapposizione del precedente, con il voto contrario delle minoranze compatte, cambiano solo i numeri 14 a 14 invece che 13 a 13. Presiede l’assemblea Manuela Naso. Anche in quest’occasione la partenza dell’assemblea è stata avviata un numero legale di meno di 14 presenti.

Seduta sospesa dopo la bocciatura della prima surroga, Bignardi al posto di Massa.

Poi ripresa con Caradonna sullo scranno più alto a presiedere anche la surroga di Comella con Truffa va in pari di nuovo con numeri scesi a 13 contro 13.

Surroga Tosi con Brunozzi idem come sopra

Per Walter Manzini dichiarato che secondo regolamenti sarebbe surrogabile, ma c’è un problema politico perché è dipendente Atena Iren e quindi secondo quanto esposto dal consigliere Enrico Demaria non potrebbe votare anche se Walter è corretto e si asterrà certamente, ma dato che si giocano appalti di milioni abbiamo di fatto un consigliere in meno. E’ opportuno?

Leggi anche:  Crisi Polioli Siamo Vercelli dice no alla colletta

Questo il ragionamento di Demarai. Ma il Sindaco Forte ha sottolineato invece che è un valore aggiunto perché può riferire di clima in azienda e non ha funzioni gestionali.

Anche in questo caso non passa.