Buoni propositi 2019: rispettare l’ambiente. Un appello della Lega rivolto ai “furbetti della spazzatura”.

Buoni propositi 2019: rispettare l’ambiente

Il problema spazzatura abbandonata non si è eclissato per Natale, ecco foto e considerazioni pervenuteci da Gian Carlo Locarni, responsabile nazionale dipartimento ambiente della Lega. Durante l’anno, grazie alle segnalazioni di cittadini, la Lega vercellese ha documentato diverse situazioni di degrado in città. Questa volta i destinatari principali dell’appello che segue sono in prima persona i cittadini che faticano a rendersi conto delle regole dell’educazione e anche del rispetto dell’ambiente.

“Per il nuovo anno cerchiamo almeno di non sporcare”

“Nelle giornate di festa per molti vi è la buona abitudine di fare una passeggiata per smaltire la sovra alimentazione in cui ci si ritrova come da tradizione. Purtroppo ci si ritrova anche ad assistere ai comportamenti di talune persone, definirle tali resta un esercizio di educazione, per le quali il rispetto per l’ambiente e per i propri concittadini rimane un compito improbo. Ciò nonostante rimango convinto che ai più non può sfuggire che una maggiore attenzione all’ambiente ed alla buona prassi da mettere in azione per il rispetto e la conservazione del proprio territorio è oramai una convinzione acclarata. Suggerisco a tutti noi, nessuno escluso, di inserire nei buoni propositi per il 2019 una maggiore sensibilizzazione per il rispetto di quell’ambiente, che non rimane prioritario per alcuni ma doveroso per molti. Non credo che per tali persone che si macchiano di cotanta inciviltà si possa pretendere una redenzione ma se tutti noi nel nostro quotidiano portiamo avanti una buona prassi di rispetto ambientale, per le generazioni future sarà normale adoperarsi all’interno delle stesse. Non si tratta di essere di una parte politica precisa ma semplicemente di essere persone di buon senso e buona educazione, buone feste e buon 2019 a tutti con un auspicio particolare per un maggiore sensibilità improntata al rispetto ed alla conservazione dell’ambiente in toto”.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE