Sciopero lavoratori Sogin: A Trino 70% di adesioni. Il bilancio dell’agitazione di venerdì 19 promossa dai sindacati dei lavoratori del Nucleare.

Sciopero lavoratori Sogin: A Trino 70% di adesioni

Nella foto immagine di repertorio della centrale nucleare di Trino

Venerdì 19 ottobre 2018 i dipendenti SOGIN e NUCLECO hanno scioperato, mentre una delegazione era a Roma, davanti al Ministero dell’Economia e Finanze per un sit-in di protesta.

Alle prime 4 ore di sciopero indette da FILCTEM–CGIL, FLAEI–CISL e UILTEC–UIL, i tre impianti piemontesi (Bosco Marengo, Saluggia e Trino) si sono fermati. I sindacati segnalano adesioni oltre il 70% nei due impianti della provincia

Un messaggio chiaro

Nel comunicato sindacale si afferma: «I lavoratori hanno mandato un messaggio chiaro e inequivocabile all’Azienda e al suo Management:
“Uscite dalle stanze romane e confrontatevi con le Organizzazioni Sindacali per dare risposte concrete alle problematiche di noi lavoratori”».

Le principali tematiche su cui è stato proclamato lo sciopero sono: valorizzare il ruolo delle Relazioni sindacali. Confermare i lavoratori in somministrazione sulle quali l’Azienda ha investito e che sono in cadenza in corso d’anno (di cui 3 in Piemonte). Mettere in campo un efficace ricambio generazionale, attraverso nuove assunzioni, per preservare i livelli occupazionali. Garantire la copertura di tutte le posizioni obbligatorie. Riconoscere il corretto inquadramento al personale. Rivedere e sottoscrivere accordi sindacali scaduti da tempo.

Leggi anche:  Strategie di sostenibilità: confronto tra Italia e Germania ospiti di “i.lab Italcementi”

Tocca all’Azienda decidere

«Ora tocca all’Azienda decidere se è arrivato il momento di sedersi al tavolo per riavviare un confronto responsabile con le Organizzazioni Sindacali oppure se continuare ad ostinarsi con l’immobilismo.
Come Organizzazioni Sindacali FILCTEM–CGIL, FLAEI–CISL e UILTEC–UIL abbiamo una certezza: “I LAVORATORI SONO NOSTRO FIANCO”.
Questo ci porterà ad impegnarsi sempre più per raggiungere gli obiettivi fissati nella vertenza».

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE