Caso Polioli il commento del presidente della Provincia Carlo Riva Vercellotti dopo le trattative.

Caso Polioli i risultati

«I sindacati, anche se con posizioni diverse, hanno ottenuto un risultato che, visto il punto di partenza, non può che essere letto positivamente. Resta l’amaro in bocca per l’atteggiamento iniziale della società e, soprattutto, resta la preoccupazione per quei lavoratori che non verranno subito rioccupati». È il commento del presidente della Provincia di Vercelli Carlo Riva Vercellotti all’indomani dell’assemblea dei lavoratori sul caso Polioli. È stato approvato il piano che prevede l’assunzione immediata di 30 persone per arrivare in un secondo tempo ad un massimo di 45.

Il contratto

«Abbiamo ricevuto la scorsa settimana – ha spiegato Riva Vercellotti – la formale comunicazione che Perstorp ha sottoscritto un contratto per la continuazione delle attività lavorative presenti e che non ne era in discussione la  dismissione e questo ci aveva già fatto presagire un esito favorevole. La Provincia non ha purtroppo più competenze sulle politiche del lavoro ma ci auguriamo che la Regione, che ne ha riassorbito la funzione, si occupi concretamente della ricollocazione delle persone che non verranno riassunte da Alcoplast e che non confermi la miopia già dimostrata quando si tratta di guardare al di là dei confini torinesi».

Leggi anche:  Spacciava dai domiciliari: giovane arrestato

L’ambiente

«Noi, nelle nostre limitate competenze di tutela dell’ambiente – ha concluso il presidente – vigileremo ovviamente sugli aspetti ambientali, consapevoli che, per evitare che accada nuovamente ciò che è capitato oggi, sarà necessario, in futuro, non abbassare la guardia».