Trino Sacra: trionfo per Antonella Ruggiero e le confraternite. Un consuntivo della manifestazione che ha tenuto banco sabato 13 aprile.

Trino Sacra: trionfo per Antonella Ruggiero e le confraternite

Nelle foto il concerto di Antonella Ruggiero e i rappresentanti delle confraternite.

Antonella Ruggiero conquista ‘Trino Sacra’. Chiesa gremita all’inverosimile, con ampia affluenza di persone provenienti anche da fuori, per la straordinaria e commovente performance con cui l’intensa e poliedrica artista genovese ha letteralmente incantato il pubblico accorso per l’occasione ad ascoltarla, sul fil rouge di una voce senza confini e sospesa fra Cielo e Terra.

“L’ex vocalist dei Matia Bazar rappresenta da sempre la punta di diamante della musica italiana che fa rima con qualità, cultura, ricerca, sperimentazione e avanguardismo puro – esordisce il giornalista e critico musicale Maurizio Scandurra – che ha coinvolto, sotto l’attenta e sapiente guida del Parroco Don Patrizio Maggioni e dell’Amministrazione Comunale Tutta, la cittadinanza trinese, portando un concreto messaggio di speranza e pace cristiane in vista del tempo liturgico della Settimana Santa anche ai numerosi fedeli accorsi all’evento”

Dal Comune di Trino un’idea vincente

E aggiunge: “E’ con vivo affetto e altrettanta pregna riconoscenza che ringrazio con amicizia profonda il Sindaco Daniele Pane e tutta la sua nuova squadra di buongoverno trinese per aver confezionato un’iniziativa di sicura presa e altrettanto successo sia tra i grandi: ma anche fra i più giovani, che hanno potuto apprezzare da vicino sia un partecipato momento di fede e cultura condivisi, e anche l’ineguagliabile talento vocale di Antonella Ruggiero. Cui vanno anche i complimenti per la scelta del repertorio sacro incentrato sull’espressione artistica del canto devozionale cristiano senza distinzioni, ricordando anche come alcuni dei brani di matrice ebraica proposti durante la serata siano nati in tempo di deportazione e campi di concentramento, fra l’autentica commozione generale, gli applausi in piedi a scena aperta e le emozioni impareggiabili che abbiamo respirato. E grazie di cuore anche al Presidente del Consiglio Comunale Roberto Gualino, e gli altrettanto ottimi Assessori Giulia Rotondo, Elisabetta Borgia e Alberto Mocca per l’impeccabile organizzazione e la fondamentale collaborazione per l’ottima riuscita della kermesse”.

Leggi anche:  Grande Torino, il 70esimo Anniversario della scomparsa

I ringraziamenti

Infine Scandurra conclude: “Un grazie speciale anche al caro e ispirato Don Patrizio Maggioni per le benedizioni impartite durante la processione e le preghiere cariche di toccante spiritualità, e grazie anche ai volontari della Parrocchia di Trino per la grande pazienza e il prezioso aiuto fornito durante le operazioni di montaggio e smontaggio scenico. E un grazie prezioso di cuore, non ultimo per importanza, anche a Roberta Dellacasa e Rina Di Prospero, titolari del neonato e già apprezzato Ristorante-Lounge Bar ‘Il Ritrovo del Civico 9’ per l’amorevole buffet e aperitivo di benvenuto offerti con grande generosità con cui ci hanno deliziato e intrattenuto nei locali adiacenti la Chiesa prima e dopo il concerto. Gente di cuore e genuina, proprio come tutte le cose buone che ci hanno preparato e donato”. Appuntamento alla prossima edizione.