Stabat Mater: un concerto per celebrare gli 800 anni dell’abbazia di Sant’Andrea a Vercelli.

Stabat Mater il concerto

Prosegue il viaggio di Faber Teater e del progetto Stabat Mater. Creazione per sei voci e un Duomo nelle chiese del territorio piemontese. Dopo il lungo percorso nelle sei chiese del centro di Torino nato in collaborazione con Compagnia di San Paolo, la performance vocale dei cantanti-attori di Faber Teater si rimette in viaggio per andare a scoprire l’architettura e le voci dell’Abbazia di Sant’Andrea a Vercelli (via G. Ferraris 2). Mercoledì 17 aprile, alle ore 21, in piena Settimana Santa, le sei voci di Faber Teater si fonderanno e metteranno in voce lo spazio dell’Abbazia fondata nel 1219. L’ingresso è libero.

Nelle chiese

Stabat Mater. Creazione per sei voci e un Duomo è infatti un’esperienza acustica che prende forma grazie ai canti portati nei diversi luoghi dello spazio sacro (abside, navate, coro, organo) dalle voci di Faber Teater, Paola Bordignon, Lucia Giordano, Sebastiano Amadio, Lodovico Bordignon, Marco Andorno e Francesco Micca, per la direzione e la drammaturgia musicale di Antonella Talamonti. Nel periodo che precede la Pasqua, lo Stabat Mater di Faber Teater canta e mette in voce il dolore della perdita, la sofferenza di quella madre che perde il proprio figlio, ma anche la condivisione, la trasformazione e il superamento di quel dolore. Un percorso che si snoda partendo dallo “Stabat Mater” di Jacopone da Todi e che tocca testi di diverse tradizioni e lingue (il sardo, il latino, il volgare, l’arbesch), inseriti su musiche originali create da Antonella Talamonti per le sei voci del Faber Teater.

Leggi anche:  Corale S. Cecilia di Grado: Emozioni canore con Vercelli Viva

Il repertorio

E la chiesa diventa pietra che risponde, si trasforma in un grande strumento musicale che risuona e cambia a seconda delle voci, delle fonti sonore, dei luoghi… Il repertorio di Stabat Mater nasce dal lavoro di ricerca, dalle registrazioni e dal recupero svolto da Antonella Talamonti a fianco di Giovanna Marini per le Passioni italiane e le tradizioni popolari collegate e si colloca di volta in volta in modo nuovo all’interno dello spazio: dove si muove il suono? come risponde la pietra? come il suono circonda il pubblico? come si conduce l’esperienza di chi ascolta? Un progetto site-specific che ogni volta si rinnova e si ricrea a seconda dello spazio abitato dai sei cantori di Faber Teater. Stabat Mater. Creazione per sei voci e un Duomo fa parte del ricco calendario di eventi per celebrare gli 800 anni dalla fondazione dell’Abbazia di Sant’Andrea ed è organizzato in collaborazione con il Comune di Vercelli e l’Arcidiocesi di Vercelli.