RI-Box: sfilata di moda con Diapsi, Segnale Libero e DanzArte. Un successo nato dalla collaborazione e sabato l’asta ironica…

RI-Box: sfilata di moda con Diapsi, Segnale Libero e DanzArte

Successo e gradimento del pubblico lo scorso giovedì  30 maggio per  l’evento RI-BOX di Brain – Diapsi Vercelli, con la presentazione in anteprima delle prime creazioni, frutto del lavoro di manipolazione, scucitura, cucitura e nuovo assemblaggio dei capi già raccolti nei mesi scorsi per il progetto “Scuci e Ricuci”. All’evento hanno preso parte  Alice Monetti (collaboratrice di Diapsi e attrice dell’Officina Anacoleti, che ha letto  brani scelti sul tema della trasformazione mentre gli abiti “rivitalizzati” mentre le modelle per una sera della Scuola DanzArte hanno mostrato i primi capi realizzati per il nuovo progetto. Modelli semplici ma eleganti, non abiti usati ricondizionati, ma capi nuovi creati con il riciclo di quelli usati. Una mission che Lorena Chinaglia, presidente dell’associazione ha ricordato. Da segnalare il grazioso fuori programma offerto dalle “damigelle” di DanzArte. Le più piccole danzatrici vestite con abiti medievali che, dopo l’esibizione all’accampamento Medievale, hanno regalato un breve saggio della loro bravura.

Gallery

Preziose collaborazioni

Quest’evento, come del resto l’intera partecipazione di Diapsi all’edizione 2019 della Fattoria ha messo in luce le collaborazioni con altre realtà: oltre a DanzArte, ormai partner fisso, da segnalare la presenza della cabina telefonica di Segnale Libero, Spazio Vivace e Libriamoci.

Leggi anche:  Santhià si prepara al "Palio dei Rioni"

Proprio in quest’ottica domani, sabto 1° giugno 2019, alle 18.30, andrà in scena “Banditori in cabina”: asta benefica in favore di Abio Vercelli, con la vendita delle formelle d’artista prodotte dal format di Vivace “30 Artisti per…”. Dalla cabina mobile di Segnale Libero, prenderà vita una vera e propria “asta ironica” su invito, con la partecipazione di un banditore d’eccezione: Massimiliano Muraro.

Dall’associazione ricordano che fino a domenica 2 giugno sarà possibile conferire, presso lo stand in via Bicheri, ompleti da uomo: giacca, pantaloni e gilet e tessuti di lana sempre per il progetto Scuci e RIcuci.

Le altre iniziative di Diapsi

– Grande pesca di beneficenza.
– Esposizione dei prodotti che Diapsi e BREIN, in collaborazione con il Comune e con i Musei cittadini, hanno realizzato in occasione degli 800 anni del Sant’Andrea.
– Vendita della linea “Segnale Vivace, borse d’artista con BREIN”: linea di borse e beauty studiata ad hoc da Diapsi, BREIN, Segnale Libero, Spazio Vivace e Libriamoci, realizzata appositamente con le immagini delle opere d’arte di “30 Artisti per Sant’Andrea”.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE