Poesia civile: si scaldano i motori per l’avvio della 14° edizione dell’evento, che andrà in scena tra Milano e Vercelli.

Poesia civile il via

Quattordici anni dopo, il «Festival di Poesia Civile Città di Vercelli» persiste e resiste, sempre grazie alla passione de «Il Ponte» e del suo presidente Luigi Di Meglio. E’ l’unico del suo genere in Italia, a promuovere la “Poesia Civile”, che poi, al di là delle etichette, è quella che non parla solo dei tormenti del “poeta”, ma si occupa di gridare ingiustizie, crimini contro l’umanità o semplicemente ci vuole sottrarre al torpore dell’indifferenza.

Gli appuntamenti

La nuova edizione comincia mercoledì 24 ottobre a Milano, come di consueto all’Università cattolica dove parlerà il vincitore del Premio 2018 Giampiero Neri. Un premio alla carriera al maestro italiano della “poesia in prosa”. Sarà a Vercelli per la serata di gala di giovedì 25 ottobre (ore 21 in Seminario), quando riceverà il premio «Città di Vercelli» e terrà un reading, dopo aver colloquiato con Davide Savio, intermezzi musicali e cura di Paolo Sala. Sarà distribuita la plaquette «Non ci saremmo più rivisti» (Edizioni Interlinea). Neri incontrerà invece gli studenti venerdì 26 ottobre al Liceo Scientifico (ore 11).

Gli spettacoli

L’altro prestigioso riconoscimento della rassegna il «Premio Brassens», quest’anno invece che a un cantautore sarà dato alla «Banda Osiris». Che, per l’occasione, terrà uno spettacolo nel suo stile: «T’amo pi oboe». Sarà l’appuntamento di chiusura del 28 ottobre (ore 18 Sala Soms di via Borgogna 34, ingresso libero). Tra gli appuntamenti più rilevanti del ricchissimo programma si segnala la serata di venerdì 26 ottobre con Dori Ghezzi in ricordo di Fabrizio De Andrè. Ore 21 al cinema Italia. Con la compagna di Faber interverranno Giordano Meacci e Francesca Serafini, che dialogheranno con un vecchio amico del Festival, il giornalista Darwin Pastorin. Si parlerà del libro «Lui, io, noi». Con proiezioni, musica ed una targa del Festival “in memoriam” per un poeta-cantautore che di Poesia Civile se ne intendeva.

Al museo

Un altro volto che arricchisce quest’edizione è il poeta Franco Buffoni, che animerà in particolare sabato 27 ottobre al Museo Leone. Prima (ore 16,30) presenterà «Lyra giovani. Reading di nuove voci della poesia italiana», da lui stesso selezionate. Con Giovanna Cristina Vivinetto («Dolore minimo») e Julian Zhara (“Vera deve morire”) e ancora Maria Borio e Jacopo Ramonda. Alle 17,30 ci sarà la festa per i 70 anni del poeta con letture dal suo nuovo libro «La linea del cielo» (Garzanti). La “striscia” al Museo Leone si chiuderà con un omaggio a un grande poeta elvetico, con un docu-film di Elvira Dones (Rsi-Pic Film): «Alberto Nessi: fiori d’ombra», presenti i protagonisti.

Leggi anche:  Fratelli d'Italia: due appuntamenti elettorali

Eventi specifici

Un altro momento che caratterizza il «Festival di Poesia Civile» è il Premio di traduzione di poesia civile inedita in Italia riservato agli studenti dell’Università del Piemonte Orientale, a cura dei docenti dei corsi di laurea in Lingue e letterature straniere moderne e in collaborazione con l’Université de Savoie (Chambéry). Appuntamento per la premiazione venerdì 26 alle ore 16 al Museo Leone. Per i piccoli lettori il Festival ha riservato l’incontro-laboratorio Il violino di Auschwitz venerdì 26 ottobre (ore 10) all’Istituto Comprensivo Ferraris di Vercelli con il premio Andersen Anna Lavatelli. Sempre venerdì (libreria Mondadori ore 18) cin sarà un intervento di Cesare Viviani, a partire dal suo libro «La poesia è finita».

La guerra

Domenica 28 ottobre (ore 11,30, libreria Mondadori) si rifletterà con l’aiuto della poesia sul tema della guerra e dei migranti grazie a Rossella Frollà, autrice di «Eleanor. Non fummo mai innocenti: dalla Bosnia alla Siria», con intervento di Luigi Bobba. II Festival è una rete variegata di istituzioni e realtà culturali ed economiche. Viene finanziato da Regione Piemonte, Città di Vercelli, Fondazione Crv e Fondazione Crt. Insieme a «Il Ponte» lo promuovono La casa editrice Interlinea, Comune di Vercelli, Università del Piemonte Orientale, Arcidiocesi di Vercelli, Museo Leone Museo Borgogna, Biblioteca Civica è una serie di collaborazioni e sponsorizzazioni.

Partecipanti e vincitori

Il Festival è dunque un patrimonio per la nostra città. Una manifestazione che ha premiato (e in molti casi portato a Vercelli) Adonis, Luciano Erba, Evgenij Evtusenko, Juan Gelman, Titos Patrikios, Alda Merini, Maria Luisa Spaziani, Ryszard Krynicki, Lambert Schlechter, Tony Harrison, Marcia Theóphilo, Katherine Larson e Faraj Bayrakdar. Nomi pesanti, alcuni ormai scomparsi, che a Vercelli sono stati accolti con affetto. E anche quest’anno passeranno alcuni dei poeti più carismatici in attività.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Vercelli Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale di Notizia Oggi Vercelli clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!