Giallo fluviale conferenza di Giovanni Ferraris al Kiwanis il 23 novembre.

Giallo fluviale tra il Sesia e l’Agogna

Giovedì 23 novembre il professor Giovanni Ferraris, presidente della Società Storica di Vercelli, prenderà parte a una conviviale del Kiwanis al Circolo Ricreativo vercellese. Parlerà delle poco note storie del fiume Sesia e del fiume Agogna.

A invitare il professore è stato il Club di Vercelli presieduto da Franco Conti.

L’argomento della relazione

Il principale argomento della conferenza di Ferraris del 23 novembre sarà infatti, il “giallo” dei due fiumi Sesia e Agogna da cui, fra l’altro, dipende la coltivazione del riso.
Nel contesto territoriale il fiume Sesia sarebbe stato più spostato rispetto all’attuale corso, sicché si era creduto che si sovrapponesse al torrente Agogna o corresse parallelo a questo corso.

Il ruolo del ponte di Mantia

Una chiave di lettura del “giallo” dei due fiumi sono i resti magistralmente costruiti dalla amministrazione romana in Regione Mantia, in comune di Motta dei Conti.

Leggi anche:  Scrittrice vercellese in finale al Premio Fogazzaro

Evidenzierà il professor Giovanni Ferraris: ”…si è sovente fatta l’ipotesi che anticamente il Sesia potesse scorrere più ad est.

All’incirca dove ora si trova l’Agogna. Un’analisi della natura geologica del territorio situato fra Sesia e Agogna, mostra chiaramente l’inconsistenza di tale ipotesi.

Infatti in quanto terreni recenti – cioè con un’età inferiore a poche migliaia di anni – si trovano solo in una ristretta fascia lateralmente alla Sesia”.