Extra Vetrine accende via Galileo Ferraris. La terza edizione dell’esposizione promossa da Federmobili-Ascom durerà fino a giugno 2019.

Extra Vetrine accende via Galileo Ferraris

Davvero una nuova vita per le vetrine di via Galileo Ferraris, divenute sedi espositive della terza edizione di «Extra», lo si è visto venerdì in occasione dell’inaugurazione dell’iniziativa promossa da Federmobili – Ascom con la collaborazione del Comune di Vercelli, che ha dato la disponibilità dei locali e di Atena-Iren che illumina le vetrine ed espone alcuni suoi prodotti innovativi che si sposano perfettamente al Design degli arredi. E’ una vista che riscalda il cuore perché questi negozi, da anni, alcuni davvero tanti, non ospitano più attività commerciali ora sono decorosi e attraenti nel loro “contenuto”. Questa particolare “mostra diffusa” è curata dall’artista Antonio De Luca con la collaborazione di Marianna Foglia. Mentre dal punto di vista organizzativo è Germano Prella di FederMobili Vercelli

Le vetrine sono in tutto sette, vi si trovano opere d’arredamento di design di: Ad tappeti, Prella arredamenti, Bieffe ceramiche, Borgo divisione Luce, Giovannini arredamenti, Mosca Ufficio Stile. Odone Angelo, Piero Raimondo, SGA arredamenti. Mentre per la parte artistica sono presenti Danilo Marco Nuti, Benedetta Mori Ubaldini e il «Collettivo muto». Mentre il writer Eleuro di Trino ha decorato le due vetrine dell’ex tabaccheria. Ford Sacar ha invece offerto le luminarie.
Gusto, capacità di sorprendere e qualità non mancano. Per sei mesi presidieranno un angolo che non è più buio.

I dettagli sul progetto

EXTRA festeggerà nel 2019, la sua 3°edizione.

Voluta da Federmobili Ascom della provincia di Vercelli e curata dall’artista vercellese Antonio De Luca con la collaborazione di Marianna Foglia, è diventata realtà nel 2017, si è consolidata nel 2018 ed ecco che dall’originale evento EXTRA si dirama una nuova idea.
Obiettivo di questo nuovo progetto è di riqualificare il percorso che unisce la Cattedrale di Sant’Andrea, simbolo della città, all’Arca, ormai luogo d’arte nell’immaginario di tutti. Ciò che erano sette locali in disuso, diventano galleria a cielo aperto, dove mostrare le eccellenze di design dei negozi vercellesi e di artisti del mondo contemporaneo.

Grandi firme di arredamento e artisti

Infatti all’interno delle sette vetrine situate in Via Galileo Ferraris, verranno allestite opere di design fornite da aziende del territorio: AD Tappeti, Prella Arredamenti, Bieffe Ceramiche, Borgo Divisione Luce, Giovannini Arredamenti, Mosca Ufficio Stile, Odone Angelo, Raimondo Piero, SGA Ambienti.
Accanto al design, gli artisti Danilo Marchi Nuti, artista biellese che da sempre lavora con materiali di riciclo per l’arte come la plastica per realizzare delle sculture antropomorfe zoomorfe; Benedetta Mori Ubaldini, le cui opere sono a cavallo tra arte e design, sono realizzate sagomando della rete metallica che rende corposa l’aria e le dà forma (Benedetta collabora con l’azienda Magis); Collettivo Muto, neonato collettivo che si definisce “disturbatore dell’arte”, che creeranno apposta per l’evento un video artistico.

Leggi anche:  Yoga gratis a Vercelli

Il pubblico intervenuto all’inaugurazione.

Prima vetrina: installazione per ATENA luce gas e servizi con E-BIKE e IREN lampadine LED; tavolo BENCH by Sinetica di Mosca Ufficio Stile; video “Pipi Pong” di Collettivo Muto. Seconda vetrina: installazione per ATENA luce gas e servizi, con i purificatori d’aria Clairy e le lampadine LED di IREN

Installazione del termostato intelligente IREN; Carta vinilica by Wall&Decò; Vasca by Jacuzzi; Miscelatore by IB Rubinetti; scultura medusa e pesce di Benedetta Mori Ubaldini.

Dj sharmelfunk durante le serata di inaugurazione dell’evento. Dietro di lui i teloni creati per EXTRA da Eleuro

Gli sponsor

Anche gli sponsor Atena S.p.A e IREN, forniranno alcuni prodotti moderni come Cleary, purificatori d’aria naturali ai quali è stata dedicata un’installazione che occuperà un’intera vetrina, o Firenze, moderna bici elettrica.
Il progetto “EXTRA in Vetrina” è un’idea innovativa per far rivivere una via ricca di passaggio in quanto oltre ad essere il punto di collegamento di Sant’Andrea e Arca, è anche un punto di connessione tra la stazione dei treni ed il centro storico.

La mostra non è solo in vetrina, una volte chiuse le serrande si apre un nuovo mondo sull’arte. Grazie al lavoro di Eleuro, writer di Trino che dipingerà apposta due pannelli che ricopriranno le serrande dei negozi.

Il modello sono le vetrine milanesi

Per la realizzazione di questo progetto ci siamo ispirati ai grandi marchi di moda, come Louis Vuitton e Hermès; a case di design come Magis, ma anche ad aziende come Telecom ed ENI. Queste aziende si affidano al mondo dell’arte con la creazione di vetrine gioiello progettate ad hoc da grandi artisti, realizzando nuove possibilità di comunicazione e business.
Nel nostro piccolo abbiamo provato ad emulare queste grandi realtà, mettendo in collaborazione artisti, designer e aziende del nostro territorio.

Le realtà che hanno collaborato

Si ringraziano:
Il Comune di Vercelli per la messa a disposizione dei locali
Atena Gruppo Iren per la fornitura degli allacci dei negozi
la Fondazione Cassa di Risparmio per il supporto e la condivisione del progetto
Volvo Autovar per la sponsorizzazione delle luminarie nella via
I commercianti di Via Galileo Ferraris che stanno collaborando per organizzare eventi e promozioni il giorno dell’inaugurazione