Epifania 2020 & dintorni: eventi del 5 e 6 gennaio. Le iniziative previste a Vercelli, Santhià, Tronzano e Trino, le befane vengono giù dalle torri.

Epifania 2020 & dintorni: eventi del 5 e 6 gennaio

Nella foto la discesa della Befana a Vercelli in piazza Cavour nel 2019.

Passati gli eccessi alimentari e non solo si aspetta la “scopa” che porta via tutte le feste, quella della Befana. Ma in città veramente gli appuntamenti sono principalmente il 5 gennaio. Eccone alcuni. Un ruolo importante lo svolgono i musei.

Befana giù dalla Torre

Cominciamo dall’evento clou in città, lunedì 6 gennaio ci sarà il ritorno della Befana dalla Torre dell’Angelo, assente per ben due anni per i restauri.

Protagonisti come sempre i Vigili del Fuoco, la discesa avverrà intorno alle 18 ma prima, dalle 16, in piazza Cavour si esibirà la band «Jackson Live», un tributo a Michael Jackson che porterà energia e movimento in attesa che si spengano le luci e i bambini, veri destinatari delle festa, comincino a gridare: «Befana, Befana, Befana!».

Finisce il “Nataleone”

Il Museo Leone di Vercelli tutto è pronto per il gran finale di NataLeone. Infatti, domenica 5 gennaio alle ore 17.30, si terrà la seconda e ultima conferenza del consueto ciclo di incontri. Presso il Corridoio delle Cinquecentine, Silvia Muzzin, Cultore di Storia dell’Arte medievale presso l’Università del Piemonte Orientale, parlerà sul tema: «Alle origini del gotico vercellese. Prima di Guala e di Sant’Andrea», una conferenza che spiegherà come sia vero che la nostra Vercelli è da considerare il baluardo del primo gotico italiano, grazie soprattutto al cardinale Guala Bicchieri. Entrambi gli edifici sono oggi stravolti o scomparsi, ma antichi disegni e fonti documentarie sono in grado di restituirli agli occhi dei contemporanei nella loro veste originaria. Con l’ausilio delle sopravvivenze architettoniche, scultoree, musive e suntuarie è possibile ricostruire l’aspetto della città di Vercelli a partire dalla ripresa economica dell’anno Mille, con uno sguardo rivolto sia ai secoli precedenti, sia ai secoli successivi. La chiesa di San Bernardo, il portale di Santa Maria Maggiore conservato in calco presso il Museo Leone e i frammenti del suo pavimento musivo, i codici miniati dell’epoca, permettono tutti di annullare in parte quel vuoto causato dalla perdita dei più importanti cicli artistici romanici a Vercelli. Manufatti e documenti permettono quindi di ricostruire il panorama culturale dell’epoca e di inserire il romanico locale nell’ambito del miglior romanico lombardo, restituendogli quella dignità, che talvolta è oscurata dai capolavori del Duecento.
Silvia Muzzin è Dottore di Ricerca presso l’Università degli Studi di Milano; Cultore di Storia dell’Arte Medievale presso l’Università del Piemonte Orientale e consulente dell’Arcidiocesi di Milano per l’Ufficio Beni Culturali. I suoi principali filoni di indagine riguardano le oreficerie medievali dall’epoca romanica al tardogotico e la produzione di oggetti bronzei in Italia settentrionale, la decorazione scolpita in epoca romanica con particolare attenzione alla fascia pedemontana e dei laghi, l’architettura medievale con attenzione specifica al periodo romanico e gotico.
Al termine della conferenza, piccolo aperitivo per accogliere insieme l’Anno nuovo.
Per partecipare alla conferenza è necessario prenotare al n. 348.3272584.

Leggi anche:  Altre Visioni: cinerassegna del martedì all'Italia

Eventi al Museo Borgogna

Anche nelle sale del Borgogna, rimaste quasi sempre aperte nel periodo delle feste, ci saranno due appuntamenti. Domenica 5 gennaio, ore 15: visita guidata “Eleazaro Oldoni” e “Oldoni sotto torchio”.
Lunedì 6 gennaio, ore 15.30: visita guidata “Eleazaro Oldoni”. Per informazioni e prenotazioni 0161.252776.

Befana a Santhià

Con la Befana 2020 si chiudono le manifestazioni natalizie organizzate dalla sempre attivissima Famija Santhiateisa. Lunedì 6 gennaio 2020, infatti, avrà luogo l’evento “La Befana vien di…”, con ritrovo in piazza Roma alle 11, dove grandi e piccini potranno attendere l’arrivo della Befana che come arriverà non si sa, perché ogni anno è sempre una sorpresa, ma ha confermato la presenza anche quest’anno con chissà quale novità. Nell’attesa che arrivi il personaggio simbolo che tutte le feste porta via, i piccoli saranno intrattenuti con semplici giochi dai membri dell’Associazione che non mancano mai di mettersi in gioco per rendere ogni evento speciale, un momento magico che rimarrà nei ricordi dei bambini per sempre.

Benemerenze a Tronzano

Dopo il successo di partecipazione ai passati appuntamenti dei Percorsi Musicali in clima natalizio, organizzati da Teresa Iatomasi, assessore alla Cultura del Comune di Tronzano Vercellese, per l’anno 2019, si giunge al termine della manifestazione.
Il 5 gennaio prossimo al teatro palestra di Tronzano Vercellese, alle 21, infatti in chiusura degli eventi delle festività natalizie, sarà l’appuntamento con il duo clarinetto-pianoforte, Dogliani-Colpo e con il coro Melody Rock, che intratterranno il pubblico riscaldando i cuori con le loro melodie.
Durante la serata musicale verranno anche consegnate dal Sindaco Andrea Chemello, le benemerenze civiche tronzanesi, giunte alla terza edizione, nate per rendere merito a qu­elle persone che per attività svolte hanno fatto bene al paese.

Iniziative a Trino

Domenica 5 gennaio, la Pubblica Assistenza Trinese presenterà, al Teatro Civico dalle 15 alle 19, l’iniziativa “Befana 2020”, esposizione dei disegni dei bambini delle Scuole. Lunedì 6 gennaio a mezzogiorno al Mercato Coperto, è in programma il Pranzo dell’Epifania. Alle 17.30, all’oratorio salesiano, discesa della befana, a cura di Atrap Onlus e consegna delle calze ai bimbi. Alle 19, al Civico, Apericena e serata danzante con DJ Blansh

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE