Carisio Festa Multietnica: bene la prima. Organizzata dall’Associazione “Il Vercellese verso Santa Cruz”, domenica 23 giugno.

Carisio Festa Multietnica: bene la prima

Carisio Festa Multietnica: bene la prima. Organizzata dall’Associazione “Il Vercellese verso Santa Cruz”, domenica 23 giugno.

Mostra aperta fino al 28 giugno

Arte, colori, musica, buon cibo e amicizia sono stati i protagonisti della riuscitissima “Festa Multietnica” organizzata dall’Associazione “Il Vercellese verso Santa Cruz”, domenica 23 giugno a Carisio. Inaugurata la mostra d’arte allestita dl Prola di Borgo d’Ale, nel salone polifunzionale del Comune, visitabile fino al 28 giugno, alla presenza degli artisti Paolo Gardano con i suoi fiabalberi, Milena Chiodi con la sua nostalgia d’Africa, Franco Chiarelli e la pirografia e Luigi Barberis, presentati da Paola Bosso Ravarino che ha illustrato le varie tecniche artistiche usate. La giornata è proseguita dopo la Santa Messa con un pranzo a base di specialità capoverdiane, marocchine, eritree, mediorientali e italiane cucinate al ristorante San Massimo di Santhià dallo chef Dany Dos Santos Andrade, di origine di Capo Verde, ma diplomato all’alberghiero di Trino, ora impiegato in un noto locale vercellese. Il pomeriggio è proseguito in musica con i “Desperados” di Alice Castello, trio che fa musica rock e “Una voce”, formato da ragazzi profughi o ex profughi della zona, che suonano le loro musiche con le percussioni.

Leggi anche:  Festival musicale a Santhià: tutti gli appuntamenti

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE