Arturo Gibellino in mostra a Varallo: ultimi giorni per visitare l’esposizione dedicata all’artista gattinarese, scomparso dieci anni fa.

Arturo Gibellino l’esposizione

Ultimi giorni per visitare la mostra “Arturo Gibellino a dieci anni dalla scomparsa”. L’esposizione è stata inaugurata a Varallo martedì 7 agosto, in biblioteca. Si tratta della quarta mostra allestita nei locali dalla nipote Claudia, che tiene così viva la memoria dell’artista, scomparso nel 2008 a novantotto anni.

Le opere

«La mostra si apre con quattro ritratti di Claudia: “Lalita”, bambina a Buenos Aires, che dimostrano la grande capacità introspettiva del Maestro. L’acqua con il suo fluire è stata una delle principali fonti di ispirazione e nei quadri è stata declinata come lago, in opere del 1945: Lago di Palù e Isola Comacina, come fiume: la Sesia e Vintebbio, come canale: la roggia Mora a Romagnano con la Cartiera Vonwiller, come mare: Ponza e Positano – spiega Piera Mazzone, direttrice della Biblioteca Civica “Farinone-Centa” di Varallo – dal mondo, girato in lungo e in largo, Gibellino negli anni Sessanta riapprodò a Gattinara ed approfondì lo studio di quella civiltà contadina che stava ormai affievolendosi: le architetture cedevano il passo, ma vennero immortalate in quadri luminosi e carichi di affetto. Erano rimaste solo le case, perché ormai le persone se ne erano andate. Dei soggiorni degli anni Settanta a Cervarolo, nel periodo estivo, accompagnando la sorella Santina con la figlia Lalli e con i nipoti Sabrina e Marco, restano due scorci che raffigurano antiche baite, dal caratteristico tetto di paglia».

Leggi anche:  Presepe di Artes Liberales: sabato 7 l'inaugurazione

L’inaugurazione e gli orari

Marco Ricotti, assessore e pro Sindaco di Sabbia, già legato a Cervarolo poiché suo padre era stato Presidente del Consorzio Terrieri, è intervenuto all’inaugurazione. L’assessore ha ricordato la prima mostra di Gibellino a Varallo e ha ringraziato Claudia Gibellino. La mostra sarà visitabile fino al 15 agosto, negli orari di apertura della biblioteca: dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 18.30, martedì anche al mattino: 9 – 12.