Uccide il figlio dopo una lite. E’ successo a Rivalta Bormida in provincia di Alessandria. Il movente le continue richieste di soldi per la droga.

Uccide il figlio dopo una lite

Come riporta giornaledialessandria.it nella giornata di ieri, mercoledì 17 aprile 2019 a Rivalta Bormida (Al) intorno l’ora di pranzo un anziano padre, al culmine di un litigio ha sparato al figlio, che viveva con lui uccidendolo.

Il gesto

L’uomo è Luciano Assandri, era esasperato dalle continue liti con il figlio. Parrebbe che la causa delle liti fosse la continua richiesta del figlio per acquistare della droga.  Il papà, dopo aver compiuto il gesto, si è affacciato  alla finestra dell’abitazione urlando. A quel punto, i vicini di casa hanno chiamato i soccorsi.

L’intervento

La vittima, Diego Assandri, era già  nota alle forze dell’ordine. L’arma utilizzata è una pistola regolarmente detenuta da Luciano Assandri che non ha opposto resistenza all’arresto da parte dei Carabinieri di Acqui Terme. Papà e figlio vivevano insieme da quando, lo scorso anno, la mamma del giovane era morta.

Leggi anche:  Droga nelle mutande: arrestato dalla polizia

L’accusa

Luciano Assandri è accusato di omicidio volontario aggravato ed è stato arrestato. L’abitazione in cui è avvenuto il delitto è stata posta sotto sequestro.

A Vercelli un padre che si trovava nella stessa situazione ha trovato invece il coraggio di denunciare il figlio alle forze dell’ordine, nel caso di Rivalta Bormida l’esasperazione ha invece portato a un tragico epilogo.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE