Truffatori in azione: pagano la cena con 50 euro falsi. Denunciati un 28enne e una 18enne. Il giovane anche per porto di oggetti atti ad offendere.

Truffatori in azione: pagano la cena con 50 euro falsi

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vercelli hanno deferito in stato di libertà F.C., 28enne e la 18enne C.P., entrambi con precedenti penali, perché ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di “spendita banconote false”.
Nel mese di febbraio i due giovani avevano telefonato ad una rosticceria cinese del centro, effettuando l’ordine a domicilio di un pasto per due persone. In un appartamento di via Galileo Ferraris, in prossimità dell’”Arca”.

Al momento della consegna degli alimenti, il fattorino aveva trovato ad attenderlo, nel luogo convenuto, un’auto con un uomo a bordo. La 18enne gli si è avvicinata, ha preso il cibo e pagato con una banconota da 50 euro, successivamente risultata falsa.
Dopo la denuncia da parte della titolare della rosticceria e l’analisi delle immagini del sistema di video sorveglianza comunale, hanno consentito ai Carabinieri della Compagnia di Vercelli di identificare i responsabili dell’episodio.

Leggi anche:  Donna ruba la collana a un anziano

E’ seguitala perquisizione della loro abitazione ubicata in corso Libertà. Nel corso del sopralluogo i militari hanno trovato un’ulteriore banconota falsa da 50 euro e un frammento di hashish. Inoltre, all’interno della vettura in uso all’uomo, sono stati trovati 4 coltelli e diversi arnesi atti allo scasso.

I due, infine, sono stati deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per concorso in detenzione e spendita di banconote false, mentre il 28enne è stato anche denunciato per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e possesso di arnesi atti allo scasso. La giovane, inoltre, è stata segnalata alla locale Prefettura per uso personale di stupefacenti.