Truffa dei cosmetici: cerca di far pagare la fornitura a una parente. Alla vittima era arrivato un sollecito di pagamento, ma non aveva mai ordinato la merce.

Truffa dei cosmetici: cerca di far pagare la fornitura a una parente

I carabinieri della stazione di Serravalle Sesia hanno identificato e deferito una donna per truffa.

Alcuni giorni fa una giovane donna si era rivolta ai carabinieri di Serravalle Sesia lamentando una truffa ad opera di ignoti. La vittima in sede di denuncia-querela asseriva di aver ricevuto una richiesta di pagamento di oltre 100 euro da parte di una nota società di vendita di prodotti cosmetici e per l’igiene personale, solitamente a seguito di dimostrazioni a domicilio, ma di non aver mai richiesto tale fornitura.

Ex dipendente disonesta

I carabinieri del posto svolgevano le opportune indagini, accertando che una ex dipendente di tale società era venuta in possesso della copia dei documenti della vittima e li aveva utilizzati per eseguire l’ordinativo che tuttavia non veniva inviato alla parte offesa che in compenso riceveva la richiesta di saldo.

Leggi anche:  La bottega dei Taser: arrestato un vercellese per importazione illegale di armi

L’amara sorpresa

L’amara sorpresa è stata quella che la responsabile dell’evento altri non era che una parente stretta della vittima che in passato aveva avuto la disponibilità dei documenti della giovane.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE