Truffa dei biglietti: niente concerto di Jovanotti e 150 euro in fumo. La vittima è una giovane caresanese, i carabinieri di Stroppiana hanno identificato un siciliano come l’autore del raggiro.

Truffa dei biglietti: niente concerto di Jovanotti e 150 euro in fumo

I carabinieri della stazione di Stroppiana hanno denunciato un siciliano per truffa.

Una ragazza di Caresana voleva andare al concerto di Jovannotti con il suo fidanzato ma, essendo oramai la data dell’evento prossima, non trovava i biglietti che erano andati tutti venduti.

La speranza si era riaccesa grazie a un annuncio scoperto sul web, che c’era una persona che metteva in vendita due biglietti per il concerto, asserendo di non poter partecipare a causa di un imprevisto.

150 euro in fumo e niente concerto

La caresanese ha quindi contattato la persona offrendo la somma di 150 euro che è stata poi versata su una postpay, con la promessa di ricevere dopo poco i 2 biglietti. Nel frattempo sono passati i giorni ma i biglietti non sono mai giunti e nonostante la vittima abbia cercato di contattare il venditore, questi non si è più fatto reperire.

Leggi anche:  Ragazzo scomparso ritrovato dalla Polfer di Vercelli

Alla donna non è rimasto che denunciare l’accaduto ai carabinieri di Stroppiana che hanno svolto immediate indagini riuscendo a smascherare il truffatore, un 21 enne di Catania, già noto per aver commesso molteplici reati della medesima indole. P.S. è stato deferito alla Procura della Repubblica di Vercelli per truffa aggravata.

Occhio alle offerte

L’invito che viene rinnovato è quello di fare molta attenzione negli acquisti on line, evitando di cadere nei cd. specchietti per le allodole, poiché inviare del denaro a degli sconosciuti senza tutelarsi (es. pagamento paypal) può portare ad essere vittime di truffe.