Traffico esseri umani: vercellese nei guai. Mandato di cattura europeo dal Belgio per aver messo a disposizione un’imbarcazione per introdurre clandestini in Gran Bretagna.

Traffico esseri umani: vercellese nei guai

I Carabinieri della Stazione di Desana hanno arrestato L.G., 46enne, di origini vercellesi ma residente all’estero, a seguito dell’emissione, da parte dell’Autorità Giudiziaria del Belgio, di un Mandato di Cattura Europeo, l’uomo è accusato di tratta di esseri umani.

Ingressi illegali in Gran Bretagna

Il vercellese, secondo le accuse avrebbe, in concorso con altre persone, messo a disposizione una propria imbarcazione per il trasporto illegale di clandestini tra il Belgio e la Gran Bretagna.

I Carabinieri della Stazione di Desana, avuta notizia della probabile presenza del ricercato nel loro territorio, sono riusciti a rintracciarlo in una casa in cui si era recato per far visita ad alcuni conoscenti.
Al termine degli accertamenti necessari, l’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Vercelli ove sarà trattenuto sino al termine dell’iter amministrativo per l’estradizione.

Leggi anche:  Borgosesia: forte odore di gas in viale Vercelli

Altro arresto connesso

In modo indipendente dall’operazione dei Carabinieri di Desana la stazione di Pontestura ha arrestato una donna coinvolta anch’essa nella vicenda della barca usata per un ingresso illegale di immigrati in Gran Bretagna. Donna residente in Monferrato ma che lavora alla stazione di servizio vicino a Desana.

I dettagli su giornaledialessandria.it

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE