Il 27 gennaio, in Vercelli, i militari della Radiomobile hanno arrestato, J.F., 23enne, gravato da vicende penali per reati contro il patrimonio e la persona, e la 20enne S.D., gravata da vicende penali per reati in materia di stupefacenti, perché responsabili, in concorso fra loro, di tentato furto aggravato in abitazione.

A seguito di una richiesta telefonica pervenuta nel cuore della notte al N.U.E. 112 dall’inquilino di un appartamento ubicato all’interno di un condominio di questo largo Chatillon, con la quale venivano segnalati dei rumori sospetti, i militari della Radiomobile erano tempestivamente intervenuti e, dopo un immediato servizio di osservazione ed una ispezione dello stabile, avevano sorpreso i due ladri che, dopo aver rotto la serratura della porta di ingresso, si erano introdotti all’interno dell’appartamento di una famiglia assente da casa per qualche giorno.

I militari operanti hanno immediatamente bloccato i due mentre erano ancora intenti a rovistare all’interno dei cassetti dei mobili alla ricerca di contante e oggetti preziosi, procedendo alla loro perquisizione a conclusione della quale sono stati rinvenuti e sequestrati diversi arnesi da scasso, poco prima utilizzati per forzare la serratura.

Leggi anche:  Truffa online: due napoletane colpiscono a Desana

I due sono stati pertanto immediatamente arrestati e condotti in caserma dove, a conclusione delle previste formalità, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Vercelli in attesa del rito direttissimo.