Spaccio di hashish: nei guai un minorenne. Un 18enne è stato invece segnalato per uso personale di stupefacenti.

Spaccio di hashish il caso

Nell’ambito delle attività finalizzate alla repressione del fenomeno del consumo e spaccio di stupefacenti, soprattutto tra giovani e giovanissimi, i Carabinieri di Santhià, in due distinti episodi, hanno deferito in stato di libertà un 17enne, residente in provincia, perché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di hashish e segnalato alla Prefettura un 18enne, per uso personale di stupefacenti. I due episodi sono frutto dello sviluppo di elementi
investigativi che avevano indotto i militari di Santhià a rivolgere le loro attenzioni nei confronti dei due giovani.

Trenta grammi

Pertanto, in un caso il minore è stato sottoposto a controllo in Santhià mentre si trovava a bordo della vettura condotta dal padre e, a conclusione della perquisizione, è stato trovato in possesso di un involucro contenente oltre 30 grammi di Hashish. Lo stupefacente è stato sequestrato ed il giovane deferito in stato di libertà alla Procura per i minorenni di Torino.

Leggi anche:  Corpo in decomposizione affiora dalle acque del Po

Marijuana

Nel secondo caso, il 18enne, a conclusione di un analogo servizio di osservazione, è stato sottoposto a perquisizione e trovato in possesso di una dose di marijuana, contestualmente sequestrata. In questo caso il giovane è stato segnalato alla Prefettura per uso personale di stupefacenti. Nell’ambito dell’attività antidroga, i militari operanti hanno potuto contare sul prezioso supporto dei Carabinieri del Nucleo Cinofili di Volpiano.