Rapina simulata: una 45enne nei guai. Donna di Varallo si è inventata un’aggressione mai subita da parte di due fantomatici ladri.

Rapina simulata: una 45enne nei guai

I Carabinieri di Borgosesia, in collaborazione con i colleghi dell’Aliquota Operativa, hanno denunciato T.C., 45enne residente a Varallo, per simulazione di reato. La donna è gravata da precedenti per reati in materia di stupefacenti.

I fatti riportati

Nel tardo pomeriggio del 25 luglio scorso si era presentata presso il pronto soccorso dell’ospedale di Borgosesia. Qui aveva affermato di essere stata vittima di una rapina da parte di due giovani. I due, secondo quanto dichiarato: l’avevano strattonata e gettata a terra per impossessarsi dei generi alimentari appena acquistati al supermercato della frazione Doccio di Quarona.

I Carabinieri, hanno raccolto decisive testimonianze ed esaminato il filmato degli impianti di video sorveglianza.

Gli accertamenti hanno evidenziato inconfutabili elementi a carico della donna. Si è inspiegabilmente inventata tutto.

VAI ALLA HOME PAGE PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE