Proiettile da guerra venduto sul web: nei guai due ragazzi di Settimo Torinese.

Proiettile da guerra online

Un annuncio online per vendere un proiettile da guerra. L’hanno a Settimo e lo racconta La Nuova Periferia. L’annuncio spiegava: “Artiglieria leggera, seconda guerra mondiale, pezzo d’antiquariato risalente alla seconda guerra mondiale, prezzo trattabile 250 euro”.

La risposta

All’inserzione ha risposto un utente, che si è messo d’accordo con il venditore per incontrarsi nel parcheggio di un outlet. L’inserzionista, accompagnato da un amico, ha incontrato l’acquirente e gli ha mostrato il proiettile. A quel punto, però, lui si è qualificato come Carabiniere e la munizione è stata sequestrata.

La denuncia

Il giovane che ha messo l’annuncio ha spiegato di avere trovato la munizione, fortunatamente inerte e quindi non pericolosa, nella cantina del nonno. Ma per entrambi i ragazzi è scattata la denuncia per il possesso di munizionamento da guerra.