Picchia il padre e gli ruba l’auto

I Carabinieri di Buronzo, in collaborazione con i colleghi di Livorno Ferraris, hanno arrestato C.A., 45 enne residente in Livorno Ferraris, disoccupato e gravato da pregiudizi penali per reati contro il patrimonio, per rapina aggravata in danno del padre 74 enne.
L’uomo, incontrato il genitore presso la stazione ferroviaria di Santhià, gli rivolgeva pressanti richieste di denaro alle quali il padre non poteva corrispondere ed al rifiuto di questi lo percuoteva violentemente.
Non riuscendo ad ottenere il denaro richiesto, l’arrestato strappava al padre le chiavi dell’autovettura, una nuova Fiat Panda, e si allontanava con il mezzo, non prima di aver colpito il genitore con la portiera dell’auto, alla quale il proprietario si era aggrappato nel vano tentativo di opporsi alla rapina.
Le immediate ricerche poste in essere dai Carabinieri di Buronzo e Livorno Ferraris permettevano di rintracciare C.A. in Livorno Ferraris, ancora a bordo dell’autovettura del genitore, e di trarlo in arresto per rapina aggravata.
La vittima veniva trasportata da personale del 118 presso l’Ospedale di Vercelli per le lesioni patite nell’occorso, giudicate guaribili in 20 giorni.
L’arrestato, sottoposto a giudizio di convalida, veniva condotto presso il carcere di Vercelli ove si trova ristretto.