Marco Rova muore per un malore, lascia la moglie incinta. Nella notte fra mercoledì 31 e giovedì 1° agosto mentre si trovava in vacanza.

Marco Rova muore per un malore, lascia la moglie incinta

Leggi anche: Marco Rova: lunedì i funerali in duomo

Nella foto, dal sito dei “Mooskins”,  il 44enne Marco Rova.

Vercelli, in particolare il mondo della scuola e quello dello sport, in lutto per l’improvvisa morte di Marco Rova, 44 anni, professore dell’Ipsia Lombardi e tra i fondatori della squadra di basket Mooskins in cui milita il fratello più giovane Maurizio.

Il decesso è avvenuto mentre Marco con la moglie Elena Sassone si trovava in vacanza in Versilia, a Tonfano (Pietrasanta) in una camera d’hotel. Ad accorgersi che stava male è stata proprio Elena, che è incinta, ha chiesto subito soccorso ma il vercellese è morto durante il trasporto in ospedale. La moglie è stata ricoverata in stato di shock al pronto soccorso di un ospedale versiliano e poi ricoverata al reparto di ginecologia.

Leggi anche:  Un vercellese espulso per droga

Il ricordo del presidente dei Mooskins

Andrea Guerra, Presidente e giocatore Mooskins Vercelli. “Siamo senza parole… Marco è stato uno dei fondatori della squadra, è ancora oggi il recordman per partite giocate. Dalla fondazione dei Mooskins nel 1997, ha vestito i nostri colori per 18 anni (19 campionati) ed anche dopo l’interruzione dell’attività agonistica avvenuta col matrimonio, è sempre stato vicino alla squadra ed ha ancora partecipato alle feste ed alle cene di squadra. Un grande amico e un grande compagno di squadra…un vuoto incolmabile”.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE