I carabinieri della dipendente stazione di Crescentino hanno arrestato un 32 enne del posto per maltrattamenti in famiglia.

Maltrattamenti in famiglia

Già in passato il 32 enne con problemi di tossicodipendenza era stato arrestato per maltrattamenti in famiglia. In quella circostanza aveva distrutto il mobilio della casa in preda ad un raptus di violenza derivata dal fatto che la madre convivente non accondiscendeva alle sue costanti pretese economiche. Nel giorni scorsi, tuttavia, la situazione non è cambiata, tant’è che l’anziana si è rivolta nuovamente ai carabinieri del posto che hanno formalizzato la denuncia per maltrattamenti in famiglia.

Arrestato

Gli atti venivano inviati alla Procura della Repubblica di Vercelli che, per contenere l’atteggiamento aggressivo e minaccioso costante ed evitare che potesse sfociare in una vera e propria violenza fisica, ha chiesto al GIP di emettere un provvedimento restrittivo della libertà personale. Il Giudice, visto i trascorsi, ha emesso una misura cautelare che nel pomeriggio di ieri, venerdì 18 ottobre è stata eseguita. Il 32 enne è stato rintracciato a casa ed al termine delle formalità di rito è stato tradotto in carcere.

Leggi anche:  Si aggrappano al treno in partenza: denunciati