Incassa i soldi per portare un’auto all’estero, ma sparisce con la stessa macchina: denunciato un 28enne.

Incassa i soldi e sparisce

I Carabinieri della Stazione di Cigliano hanno deferito in stato di libertà F.I., 28enne di origine rumena, residente a Torino, gravato da vicende penali per reati contro il patrimonio perché ritenuto responsabile di truffa e appropriazione indebita. La vicenda è avvenuta alla fine di gennaio, quando un 38enne rumeno residente a Borgo d’Ale aveva trovato sul social network “Facebook” un’inserzione nella quale una persona pubblicizzava la propria attività di trasporto di trasporto di veicoli all’estero a buon prezzo. L’occasione è apparsa propizia in quanto la suocera del 38enne aveva proprio questa necessità.

L’accordo

Pertanto, la donna ed il genero, dopo aver contattato l’inserzionista e concordato in 300 euro l’onere del trasporto del veicolo, si sono incontrati a Torino per la consegna dell’auto e per il pagamento della somma pattuita. L’incontro era andato secondo copione e, dopo la consegna del denaro, il falso trasportatore ha lasciato una ricevuta ed è partito con la vettura per portarla, a quanto diceva, alla zona di carico, in previsione di una partenza del trasporto che sarebbe avvenuta di lì a poco. Contemporaneamente, la vittima è partita per la Romania, dove avrebbe atteso la sua Peugeot presso l’abitazione di parenti, destinazione finale del mezzo.

Leggi anche:  Litigano di notte e aggrediscono i carabinieri

L’auto sparita

Tuttavia, dopo alcuni giorni la consegna ancora si faceva attendere, e le due vittime si sono rimesse alla ricerca dell’autotrasportatore… invano. i telefoni erano staccati, l’uomo irreperibile e l’inserzione completamente scomparsa. I Carabinieri di Cigliano, all’atto della denuncia della vittima, hanno avviato le indagini
identificando il responsabile. Tuttavia, un nella certezza di avere perduto la possibilità di rivedere l’auto in Romania, la donna ha ricevuto almeno una buona notizia.

Il ritrovamento

La sua Peugeot non è scomparsa. Proprio in quei giorni, una pattuglia di Carabinieri della Radiomobile di Torino ha proceduto al controllo di F.I. nel capoluogo piemontese mentre era a bordo dell’auto della donna, trovandolo privo della patente di guida, che non aveva mai conseguito, sottoponendo il veicolo a fermo amministrativo. La Peugeot sarà a breve restituita, mentre il 28enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per truffa ed appropriazione indebita.