Identificato il cadavere di Sali: è Paola D’Ovidio. La donna di Santhià era scomparsa nel mese di luglio.

Identificato il cadavere di Sali: è Paola D’Ovidio

Nella tarda serata di mercoledì 12 settembre si è avuta la prima identificazione del cadavere ritrovato in un canale nelle campagne tra Sali e Montonero. Si tratta effettivamente di Paola D’Ovidio la donna 45enne di Santhià scomparsa il 14 luglio. Un ulteriore certezza si avrà nella mattinata di giovedì 13 settembre da parte del medico legale. L’autopsia è stata fissata per sabato 15 settembre.

Le ricerche nel canale erano programmate

Il ritrovamento era avvenuto intorno alle ore 15 sempre di mercoledì 12 settembre. Non è stato un rinvenimento casuale. Infatti quando a luglio vennero infine sospese le ricerche, i carabinieri della stazione di Vercelli, avevano concordato con  il Sindaco di Sali di essere avvisati quando i canali si fossero svuotati dell’acqua per una ricognizione degli alvei. In precedenza, infatti, l’acqua in certi punti assai profonda, aveva celato il corpo.

Leggi anche:  Geometra ucciso durante una perizia

Leggi anche:

Scomparsa di Santhià: appello della famiglia