I Carabinieri della Stazione di Vercelli hanno arrestato la 51enne B.D., residente in città e gravata da vicende penali per reati contro la persona ed il patrimonio, in esecuzione di un provvedimento coercitivo emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale Ordinario di La Spezia.
La donna è risultata responsabile di furto in abitazione, nonché, in concorso con altra persona, di furto aggravato, commessi nelle province di Pavia e La Spezia. In particolare, nel luglio 2017, all’interno di una struttura alberghiera della città ligure, l’arrestata ed una complice avevano sottratto dal portafoglio di una cliente la somma di circa 500 euro, prelevata poco prima da un vicino apparecchio postamat per pagare il conto dell’albergo. Nell’occasione, in conseguenza dell’immediato intervento di una pattuglia dei Carabinieri del luogo, la donna era stata costretta ad abbandonare il portafoglio, in cui erano custoditi documenti e carte di credito, accontentandosi del solo contante. L’arrestata, ultimate le previste formalità, è stata associata alla Casa Circondariale di Vercelli, dove dovrà espiare la pena di 2 anni e 6 mesi di reclusione.