Donna arrestata con l’accusa di estorsione: al centro del ricatto delle presunte foto compromettenti.

Donna arrestata dalla Polizia

Nella serata di giovedì scorso, la Squadra Mobile della Questura di Vercelli ha tratto in arresto una donna, classe 1972 e residente nella provincia vercellese, in esecuzione di un ordine di carcerazione dovendo la stessa espiare la pena della reclusione di oltre due anni per il reato di estorsione commesso ai danni di un uomo.

I fatti

La vicenda risale al 2015 quando la donna, unitamente ad una complice, minacciava di recapitare delle foto compromettenti alla moglie dell’uomo vittima del reato, se il medesimo non avesse consegnato la somma di euro 2.000,00. L’uomo minacciato fingeva di acconsentire alla consegna del denaro in cambio della fotografie. Invero, si rivolgeva immeditatamente alle Forze dell’Ordine per concordare l’appuntamento con l’aguzzina. Durante l’incontro, la donna consegnava all’uomo soltanto alcune immagini, riferendo che le restanti erano state trattenute da terze persone e che doveva quindi valutare se i soldi già consegnati fossero sufficienti.

Leggi anche:  Euro 5 finto con centralina illegale

L’ordine di carcerazione

La scorsa settimana, su disposizione dell’autorità giudiziaria, gli operatori della Squadra Mobile hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione pendente per la donna e, effettuati gli accertamenti di rito, l’hanno condotta presso la locale casa circondariale.