‘Ndrangheta e droga un deposito è stato individuato a Formigliana nel Vercellese

‘Ndrangheta e droga un deposito nel Vercellese

Operazione di ‘Ndrangheta e droga. C’è anche il chivassese Bruno Trunfio, classe 1969, tra gli arrestati di questa mattina, mercoledì 22 novembre. L’operazione “Bellavita” è stata condotta dai Carabinieri del Ros. L’imponente indagine condotta dagli investigatori dell’Arma era finalizzata a sgominare un’organizzazione dedita al traffico internazionale di sostanze stupefacenti e alla detenzione illecita di armi.

I depositi

Elemento non da poco, riguarda proprio i depositi utilizzati. All’interno di magazzini e altri locali veniva infatti stivata la droga in attesa di essere smistata ai compratori finali. Non erano situati soltanto nella provincia di Torino. Alcuni, infatti, i carabinieri li hanno individuati anche a Novara e a Formigliana, un paese in provincia di Vercelli.

La droga viaggiava nel doppiofondo delle auto

Nel corso delle indagini è emersa anche la modalità di trasporto delle sostanze stupefacenti. I trafficanti infatti utilizzavano, in particolare, vetture modello Fiat Croma. Veniva, dunque, allestito un vero e proprio doppiofondo in cui nascondere i panetti di droga. Per ogni trasporto,  venivano nascosti circa 300 – 400 chili di stupefacenti.

Leggi anche:  Cade in casa, i Vigili del Fuoco prestano i primi soccorsi

Dodici arresti, l’operazione

I militari del Ros hanno quindi arrestato dodici indagati. Le accuse sono associazione finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti e detenzione illecita di armi. Uno dei destinatari della misura restrittiva è stato arrestato con mandato europeo. Questo perchè si trovava in Spagna. Un risultato ottenuto grazie alla collaborazione con i poliziotti spagnoli.

LA DIRETTA: ‘Ndrangheta e droga arrestato Bruno Trunfio

IL VIDEO: ‘Ndrangheta e droga arrestato Bruno Trunfio