Denunciato perché segnalava posto di blocco. Secondo episodio in un mese nella stessa zona, è reato di interruzione di pubblico servizio.

Denunciato perché segnalava posto di blocco

In realtà è un po’ fuori moda… però capita ancora che qualche automobilista segnali ai colleghi con i lampeggianti che si approssima un posto di blocco… Ebbene non fatelo perché rischiate una denuncia. I solerti Carabinieri della Compagnia di Vigevano hanno infatti segnalato all’Autorità Giudiziaria per il reato di “Interruzione di pubblico servizio” ben due automobilisti in tre settimane e sempre nella zona di Robbio.

Il caso più recente riguarda un vercellese di 37 anni “beccato” a Robbio nei giorni scorsi. Ma il 7 maggio, più o meno nella stessa zona, Castelnovetto, sempre gli stessi Carabinieri avevano contestato lo stesso episodio a un 47enne residente a Gropello Cairoli.

Chi pensa di fare un piacere a un “collega” in realtà potrebbe invece vanificare lo sforzo degli operatori fatto per individuare soggetti che possono aver da poco commesso un reato (come furti o truffe o rapine ad esempio) o di latitanti su cui pendono provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria.

Leggi anche:  Quinto Vercellese: perde il controllo al bivio Valsesia

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE