Clochard denunciato: girava con tirapugni. Fermato dai carabinieri dopo la segnalazione di movimenti sospetti da parte di un cittadino.

Clochard denunciato: girava con tirapugni

I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Vercelli hanno deferito una persona per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

L’azione è scaturita dalla segnalazione di un cittadino, comportamento consigliato dai carabinieri quando si notano movimenti sospetti. L’arma ha peraltro intensificato anche appositi servizi notturni.

Nel caso specifico verso le ore 18 del 28 novembre è  giunta una richiesta di intervento da parte di una persona che segnalava la presenza in piazza  Sant’Eusebio, nei pressi del Seminario Vescovile, recentemente oggetto di tentativo di furto, di una persona che si aggirava con fare sospetto.

Intervento immediato della Radiomobile dei Carabinieri

Sul posto è subito giunta una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile che constatava la presenza di un soggetto trasandato, probabilmente clochard di origine francese, il quale durante le fasi dell’identificazione appariva molto nervoso.

Leggi anche:  Slot illegali: in azione anche la Mobile di Vercelli

È stato dunque accompagnato in caserma e sottoposto a perquisizione che aveva esito positivo rinvenendo in tasca un tirapugni portato in un luogo pubblico senza giustificato motivo e quindi sequestrato.
Il 60 enne, già gravato da precedenti penali per reati contro il patrimonio, è stato denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere alla Procura della Repubblica di Vercelli.
I carabinieri  ringraziano il cittadino esemplare per la segnalazione tempestiva.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE