Carta clonata: comprano on-line a spese di un santhiatese. Due malfattori di Varese avevano speso 100 euro per acquisti ai danni della vittima.

Carta clonata: comprano on-line a spese di un santhiatese

I carabinieri della stazione di Santhià (nella foto) hanno identificato e deferito in stato di libertà due persone per indebito utilizzo di carte di credito.

Il provvedimento è arrivato in seguito alle indagini per una denuncia presentata da un 60enne santhiatese. Questi, controllando il suo conto aveva notato un acquisto del valore di 100 euro effettuato online con la propria carta di credito, ma che lui non aveva mai fatto.

Le indagini portano a due noti malfattori di Varese

I carabinieri di Santhià hanno svolto le opportune indagini scoprendo che effettivamente era stato commesso un reato, poiché era stato eseguito un acquisto on line di un elettrodomestico inviato ad una coppia di malfattori residenti in provincia di Varese con diversi precedenti per reati della stessa specie.
I due sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Vercelli per indebito utilizzo di carta di credito in concorso.

Leggi anche:  Mega incidente a Vercelli 5 auto coinvolte e 2 feriti

Consigli per evitare truffe

L’invito che viene rivolto alla comunità vercellese è quello di fare estrema attenzione nell’utilizzo delle proprie carte di credito o di debito (bancomat), evitando di usarle in maniera superficiale, al fine di non esporsi alla sottrazione dei dati in esse contenuti (numeri e codici CVV). L’acronimo CVV sta per Card Validation (o Verification) Value e costituisce un codice di verifica della vostra carta di credito, utilizzato per garantire un ulteriore livello di sicurezza che, tuttavia, è opportuno cancellare dalla carta di credito poiché, in caso di smarrimento/sottrazione, potrebbe essere utilizzata indebitamente se presente (il codice CVV va invece memorizzato/custodito altrove).

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE