Carabinieri a Santhià: fermati pusher e ladro di bici. Fruttuosi servizi di controllo del territorio da parte dei militari santhiatesi.

Carabinieri a Santhià: fermati pusher e ladro di bici

Fruttuosa sessione di controllo del territorio da parte dell’Arma a Santhià che ha permesso di stroncare due reati.

Da Varese per spacciare

Un 33enne originario di Varese, già noto alle forze dell’ordine per reati di droga, era
giunto in città a bordo del proprio camper con il proposito di allargare il proprio giro d’affari. Ha però dovuto fare i conti con l’esperienza e le capacità dei Carabinieri della stazione di Santhià, i quali hanno rafforzato in maniera incisiva l’attività di contrasto ai reati predatori ed allo spaccio di stupefacenti.

Così, ad un approfondito controllo preceduto da osservazione e pedinamento. L’uomo è stato trovato in possesso di oltre 55 grammi di hascisc, sostanza già pronta per la vendita sul territorio. L’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Vercelli.

Marocchino su bici rubata

E’ invece residente a Santhià, anche se originario del Marocco il 45enne, anche lui con precedenti per stupefacenti e reati contro la persona, che i Carabinieri della Stazione di Santhià hanno sorpreso nel centro cittadino a bordo di una bicicletta che è poi risultata esser stata rubata, poche ore prima. Il mezzo è stato restituito al legittimo proprietario e il 45enne denunciato alla Procura della Repubblica di Vercelli per ricettazione.