Auto in vendita su un portale online: ma il venditore sparisce dopo avere intascato la caparra.

Auto in vendita online

I Carabinieri della Stazione di Livorno Ferraris hanno denunciato G.G., 45enne di Varese, gravato da vicende penali per reati contro il patrimonio e la persona, perché ritenuto responsabile di truffa online. Le indagini hanno preso avvio dalla denuncia presentata da un 50enne del luogo, che aveva valutato l’acquisto di una Citroen C3 messa in vendita attraverso un’inserzione pubblicata sul sito di e-commerce “Subito.it”. Dopo aver preso più contatti telefonici, il 50enne si era convinto della bontà dell’offerta e della serietà del venditore, pertanto, stabilito il prezzo
finale di vendita, aveva versato in due riprese, la somma complessiva di 500 euro circa a titolo di caparra per assicurarsi la vettura e per avviare le pratiche burocratiche.

Venditore irreperibile

Contrariamente a quanto stabilito, non ricevendo i documenti richiesti nell’accordo telefonico, dopo qualche giorno dal secondo versamento, l’acquirente ricontattava il truffatore che, ormai, aveva staccato il telefono e rimosso l’annuncio dal sito. Gli accertamenti esperiti dai Carabinieri di Livorno Ferraris hanno infine consentito di accertare l’identità del truffatore e di denunciarlo in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria.