Abbandono inerti: denuncia e furgone sequestrato. Operazione congiunta tra Comune di Asigliano a Nucleo Ambientale della Provincia.

Abbandono inerti: denuncia e furgone sequestrato

Un’impresa edile aveva trovato un bel posticino dove scaricare gli inerti delle demolizioni, che andrebbero smaltiti nelle apposite discariche, un viottolo di campagna nella regione Bonella di Asigliano. In seguito alla segnalazione di un agricoltore sono intervenuti il Comune di Asigliano nella persona del Vigile Paolo Dattrino e il Nucleo Vigilanza ambiente della Provincia di Vercelli, guidato dal dirigente Gaetano Vantaggiato. L’area era stata monitorata con telecamere e infine i responsabili sono stati colti sul fatto. E’ scattata una denuncia e pure il sequestro del mezzo usato.

La dinamica delle indagini.

Ecco come ricostruisce la vicenda il vice sindaco di Asigliano Lillo Bongiovanni: “Le indagini erano iniziate martedì scorso a seguito di una denuncia pervenuta da alcuni agricoltori che lamentavano la presenza di materiale (principalmente coppi) scaricati nella regione Bonella in territorio di Asigliano… Ieri, mercoledì 23 ottobre, alle 16:30 grazie all’operazione congiunta tra Provincia di Vercelli nucleo vigilanza ambiente e Comune di Asigliano sono stati colti in flagranza di reato. Si tratta di un’impresa di costruzioni operante in zona. Sono stati colti a scaricare materiale inerte in aperta campagna… Dopo alcune indagini e a seguito verifica telecamere eravamo è riusciti a programmare un servizio di vigilanza che ha colto sul fatto gli autori. I soggetti avevano preso l’abitudine di recarsi lungo questa strada sterrata per scaricare macerie peraltro ostruendo il passaggio. Gli autori del gesto sono stati denunciati per inquinamento ambientale… con sequestro del veicolo (un furgone cassonato Iveco) e l’area è stata sottoposta a sequestro. Le operazioni sono state coadiuvate dal Dottor Vantaggiato, con l’appoggio del Comune di Asigliano. Penso che gli autori ci penseranno 2 volte in futuro”.