Tempi attesa Asl infiniti a Vercelli. Risolleva la questione il consigliere regionale Benito Sinatora in un’interrogazione a Saitta.

Tempi attesa Asl infiniti a Vercelli

Si torna nuovamente a parlare delle liste d’attesa dell’Asl Vercelli, in particolare dei due anni di attesa per il logopedista. A sollevare l’argomento come situazione emblematica a livello piemontese è un consigliere regionale della Lega, Benito Sinatora che interroga l’assessore Saitta in merito a una situazione tutt’altro che migliorata e che grava sui pazienti più fragili.

“La questione delle liste d’attesa non ha, finora, dato cenni di miglioramento. A Vercelli i tempi per arrivare ad un accertamento medico sono infiniti. Non è logico che servano, ad esempio, ben due anni per riuscire ad ottenere una visita logopedica presso l’ASL cittadina. Una situazione decisamente insostenibile, a cui si deve porre rimedio”.

Così Benito Sinatora, consigliere regionale della Lega, in un’interrogazione all’assessore Saitta.

Garantire il diritto alla salute

“Uno dei compiti della Regione – conclude Sinatora – è quello di garantire il diritto fondamentale alla salute anche ai cittadini che non si trovano in condizioni economiche tali da permettere loro il ricorso a centri medici privati. Negli ultimi quattro anni, ben poco è stato fatto per contenere i disagi legati agli insostenibili tempi della sanità pubblica. Ci auguriamo che in questo ultimo scampolo di legislatura la giunta vorrà intervenire davvero in modo serio ed efficiente per migliorare l’offerta dell’intero servizio sanitario regionale, partendo proprio dalla riduzione delle liste d’attesa”.

Leggi anche: Liste di attesa interminabili all’Asl: interviene Tiramani

Leggi anche:  Tossina nel caffè bio: richiamato un lotto

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE