L’Arap Sezione Allevatori di Biella e Vercelli festeggia il 2 e 3 marzo la 40esima Mostra-mercato cunicola interregionale.

Santhià capitale piemontese del coniglio di razza

Sarà una festa doppia nel weekend a Santhià, dove il Carnevale storico si incrocia sabato 2 e domenica 3 marzo con la Mostra-mercato cunicola interregionale. La rassegna promossa dall’Arap Sezione allevatori di Biella e Vercelli raggiunge quest’anno la 40esima edizione, a dimostrazione della tenuta di un comparto che rappresenta una gloriosa tradizione zootecnica locale.

Il variegato mondo dei conigli

Dai Giganti di 8-9 kg ai pittoreschi Nani colorati il variegato mondo dei conigli si presenta agli operatori di settore e al grande pubblico degli hobbisti nel Foro boario Ugo Morini, di proprietà della stessa Arap. L’orario di apertura per entrambe le giornate è dalle 8,30 alle 17,30. Sotto il capannone e negli immediati dintorni sono previsti numerosi stand di attrezzature e macchinari agricoli, e le bancarelle di prodotti gastronomici tipici. Nota caratteristica di questa edizione sarà l’ampliamento della vetrina dedicata alle razze avicole ornamentali, che aveva fatto il suo debutto, in misura limitata, l’anno scorso.

Rassegna di qualità con 250 capi in mostra

Osserva Tiziano Valperga, direttore Arap: “E’ una rassegna di prima qualità che annovera i migliori soggetti maschi e femmine da utilizzarsi quali riproduttori e fattrici. Si conferma la vocazione di Santhià a capitale cunicola del Nordovest, al centro di un distretto ad alta specializzazione”. Sottolinea il presidente della Sezione regionale allevatori cunicoli, Massimo Pigino: “Quest’anno i capi in mostra saranno circa 250, esposti da una ventina di allevatori provenienti da Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia e per la prima volta avremo la presenza di un operatore della Liguria, dove l’Arap ha ampliato la sua sfera di assistenza e consulenza. Tutti i soggetti in mostra sono iscritti al Registro Anagrafico Nazionale e rappresentano ben trenta delle 44 razze appartenenti allo standard italiano. Numeri importanti, insomma – ribadisce Pigino – e sono lieto che ad assistere alla manifestazione intervengano i vertici dell’Associazione nazionale cunicoltori italiani con il presidente Sergio Pompa e il direttore Michele Schiavitto”.
La locale Sezione allevatori cunicoli è reduce da un vero e proprio tour de force. Lo scorso novembre c’è stata l’esposizione (non giudicata) alla Fiera di Santa Caterina. Ha fatto seguito la partecipazione alle rassegne di Inveruno e Montichari, in Lombardia, realtà con cui il mondo cunicolo piemontese mantiene stretti rapporti.

Leggi anche:  Santhià: aspettando il Natale tra folletti e cantastorie

Spiega Michele Traverso, capo area dell’Arap: “Nel grande weekend di Santhià avremo modo di apprezzare il lavoro di qualità dai nostri addetti e l’alto livello raggiunto dai coniglicoltori italiani nell’opera di selezione genetica e nelle metodologie sane di conduzione degli allevamenti. Ma ci sarà spazio anche per gli appassionati che vedono nel coniglio l’ideale animale da compagnia (al terzo posto in Italia dopo cani e gatti, ndr)”.

Premiazione domenica 3 marzo

La premiazione dei conigli campioni e delle fattrici regine si terrà domenica alle 15,30. Come sempre, l’apposita giuria (presidente Tiziano Mussi, giudici Ugo Nada e Gianluigi Carchen) assegnerà una serie di riconoscimenti, fra cui medaglie d’oro e argento, ai campioni di razza adulti, la palma di “eccellente extra” ai capi giovani e infine i titoli assoluti.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE