Roberto Bolle a Trino chiesta la cittadinanza onoraria per il celeberrimo ballerino.

Roberto Bolle la proposta

La proposta arriva da Giovanni Ravasenga che ha inoltrato richiesta all’amministrazione. «Ho rinnovato al sindaco la richiesta – spiega Ravasenga – che avevo già presentato il 28 dicembre 2013, ma sono ancora in attesa di risposta. Ho ricordato che la città di Trino tra i suoi nomi più illustri vanta sicuramente quello di un grande artista, che il mondo ci invidia».

Un successo planetario

«Roberto ha portato la danza classica ai più alti livelli riconosciuti dal grandissimo tributo di pubblico che indistintamente lo segue su tutti i palcoscenici dei Teatri più prestigiosi del mondo – prosegue Ravasenga – Non da meno i recentissimi e grandi successi di pubblico nelle serate di Rai1 che hanno visto Roberto Bolle protagonista applauditissimo. Anche la critica riconosce a Roberto il suo grande e insuperabile talento artistico, tanto da definirlo il rappresentante mondiale della danza. Dobbiamo essere orgogliosi che sia uno di noi, un trinese che il successo internazionale e mondiale lo porta altrove, in tutto il mondo».

Leggi anche:  Addio al preside Molinaro

L’attenzione al sociale

«La sua grande sensibilità lo ha portato da anni ad essere anche Ambasciatore dell’Unicef, questo suo impegno a favore dell’infanzia che soffre gli fa grande onore e lo fa anche indirettamente a tutti noi – ricorda inoltre Ravasenga – Con queste mie parole credo di interpretare i sentimenti di ammirazione di tantissimi nostri concittadini. La presenza a Trino dei familiari di Roberto, la mamma, il papà recentemente scomparso, il fratello e l’Azienda conosciuta in tutto il territorio, sono la conferma della “trinesità” di Roberto».